RUN THE JEWELS
RTJ3

[ Run The Jewels - 2017 ]
8
 
Genere: alternative/rap
 
19 Gennaio 2017
 

Il duo rapper composto da El-P e Killer Mike tira fuori un disco pieno di fuoco, rabbia, che farà schizzare sulla sedia amanti e non dell’hip hop.
L’album è stato rilasciato a sopresa in anteprima sulle varie piattaforme digitali durante le festività natalizie e il 13 gennaio è sbarcato in versione fisica. Il lavoro dei RTJ è stato pubblicato poche settimane dopo l’elezione di Trump e il duo sembra avercela parecchio con il neo-Presidente USA.

Il lavoro è stato registrato nello studio di El-P a New York: hanno preso parte al progetto una miriade di collaboratori come Danny Brown, Zack de la Rocha, Trina, Tunde Adebimpe, Kamasi Washington e Joi Gilliam
Nati musicalmente,con una grande attitudine anticonformista, si ricordano le critiche inflitte all’amministrazione Bush, attraverso RTJ3 il duo ritrova una nuova dimensione creativa, tutta da scoprire.
Tanti sono i pezzi molto interessanti da scoprire nel disco.
In “Talk To Me “i due parlano di “guerra spirituale” e effettivamente il clima del disco oscilla tra le visioni di un passato maledetto ad un presente completamente corrotto. Il grido, in particolare quello di Killer Mike, è contro gli abusi sul suo popolo. La visione distopica è fortissima: in particolare, dopo l’arrivo di Trump alla Casa Bianca, il duo si è detto non sopreso comunque dalla sua elezione, e ha confermato che tutto ciò che è accaduto durante il 2016 è pienamente in accordo con la loro visione disillusa del mondo.

Vista la cattiveria, a tratti, sembra di sentire i vecchi Rage Against The Machine (non a caso Della Rocha è stato un collaboratore per “RTJ3”); pieno di rabbia, il duo, spezza ogni illusione degli ascoltatori.
Una risposta agli scontri che avvengono e, secondo KM e El-P, avverranno nelle strade degli USA è contenuta nella canzone “Thieves (Screamed the ghost)”: nell’outro della canzone infatti è campionata anche la voce di Martin Luther King nel suo discorso “L’altra America”.

Nel disco la voce dei due è chiara, pulita, rabbiosa, infuocata. I duo fanno un vero rap album, e si allontanano dalla scena contemporanea, colpevole di preoccuparsi non più dell’arte e della libertà.

Killer Mike ha sottolineato che fare questo disco gli ha fatto capire che in El-p ha trovato: “Un amico, un alleato”. Il duo più che mai si è dimostrato unito, coeso e forte. Il risultato è un disco meraviglioso, pieno di sfumature politiche e sociali. I Run The Jewels si attestano come una delle splendide realtà dell’alternative rap a livello mondiale e il loro terzo lavoro è una prova definitiva del talento targato KM e El-P.

Tracklist
1. Down (feat. Joi Gilliam)
2. Talk to Me
3. Legend Has It
4. Call Ticketron
5. Hey Kids (Bumaye) (feat. Danny Brown)
6. Stay Gold
7. Don't Get Captured
8. Thieves! (Screamed the Ghost) (feat. Tunde Adebimpe)
9. 2100 (feat. BOOTS)
10. Panther Like a Panther (Miracle Mix) (feat. Trina)
11. Everybody Stay Calm
12. Oh Mama
13. Thursday in the Danger Room (feat. Kamasi Washington)
14. Report to the Shareholders/Kill Your Masters
 
 

Stian Westerhus – Redundance

Con la classe e la competenza tipica del vero musicista, Stian Westerhus prosegue il suo particolarissimo percorso di evoluzione artistica ...

Anna Calvi – Hunted

Non sono rari al giorno d’oggi i casi di album che vengono rivisti, rimaneggiati – con chiavi di lettura di volta in volta ...

Birthh – Whoa

E’ italianissima, ma non lo diresti mai, almeno riferendosi alla sua musica e al suo universo di riferimento. Alice Bisi – che a ...

Jet Set Roger – Un rifugio ...

Jet Set Roger (alias Roger Rossini) è un artista a cui non piace certo vincere facile, e lo dimostra una volta di più con il suo nuovo ...

Hilary Woods – Birthmarks

Il nome di Hilary Woods a queste latitudini potrebbe non dire granché, ma immagino che (almeno) gli appassionati di britpop e dintorni non ...