marcacollica-2017
 

MARTA COLLICA
Inverno

[ Brutture Moderne - 2017 ]
7
 
Genere: songwriting
 
10 maggio 2017
 

Una bolla di calore intorno alle orecchie e in mezzo alla schiena . Non è vento freddo quello che soffiano le dodici tracce di “Inverno”, quanto piuttosto un filo d’aria tiepida che toglie piano la condensa dal vetro appannato e fa vedere le cose in maniera più nitida. È tepore che riempie la stanza, il corridoio, l’intera casa. È un disgelo, una sorta di fioritura fuori tempo.

Com’è possibile far fiorire la stagione invernale? Marta Collica non ci svela il trucco, ma lascia solo intendere che sì, è possibile. Un terzo dell’anno è già trascorso e nell’aria svolazzano fiocchi di polline al posto della neve, che non si appoggiano a terra ma salgono su e non si sa dove arrivano. Un po’ come quest’album, col quale si crede di sprofondare in un mood da letargo e grazie al quale, al contrario, ci si risolleva. È questa la sorpresa che riceviamo da una voce di cachemire e da pochi altri elementi che fanno da contorno essenziale, vero. L’accompagnamento è infatti davvero un accompagnamento, intrecciato alla voce di Marta senza sovraccarichi e che ci porta a spasso tra Germania, Australia, Francia e Sicilia, con calma.

Le morbide tracce cantate in italiano non fanno rimpiangere affatto i suoni inglesi, generalmente percepiti come più delicati e “fluidi”. L’artista catanese riesce nell’intento di fondere in maniera quasi impercettibile lingue e mondi anche a diversi fusi orari di distanza, mostrando una maturità e un equilibrio rari.
Sembra di affondare in una vasca piena di tiepido zabaione. Consigliato di e dal cuore.

Tracklist
1. Clandestine
2. Out for a Walk
3. For Real
4. Dov’è che finisce
5. La Fine dei Segreti
6. Will We Know More
7. Inverno
8. Day Off
9. In This Town
10. Vero Come Te
11. She Travels Fastest
12. Stay in Wonder
 
 

Toro Y Moi – Boo Boo

L’album minimale di Toro Y Moy è la nuova fatica di uno degli artisti più…

Haim – Something To Tell You

Non potevano scegliere miglior data di pubblicazione per il loro ritorno sulle scene, le Haim.…

Burial – Subtemple/Beachfires

È trascorso un decennio dal suo ultimo long-playing, ma non si può accusare Burial di…

Japanese Breakfast – Soft ...

Michelle Zauner, ex leader dei Little Big League, dà vita al progetto solista chiamato Japanese…

Ralegh Long – Upwards of ...

Ralegh Long nel suo nuovo lavoro è una zia a cui vuoi anche piuttosto bene…