[CHIUSO] VINCI BIGLIETTI PER WHITNEY LIVE @ MONK, ROMA, MERCOLEDì 7 GIUGNO

 
Tags:
di
11 maggio 2017
 

VINCITORI CONTEST: Francesco Martino | Gaia Piunno

Vi regaliamo 2 biglietti per il concerto di WHITNEY al Monk.

Aggiudicarsi il premio e’ facile. Inviate una mail con oggetto “Voglio WHITNEY” all’indirizzo eventi@indieforbunnies.com
Nella mail inoltre indicate un vostro nome o nickname. In caso di vittoria lo pubblicheremo su questa pagina.

Tra le mail che riceveremo sorteggeremo due fortunati vincitori ai quali assegneremo 1 biglietto ognuno.

Ti ricordiamo che l’ingresso al Monk è riservato ai soli soci possessori della tessera Arci 2017.
➟ REGISTRATI online tramite il form QUI
➟ RITIRA la Tessera all’ingresso, versando il contributo annuale.
Tra Registrazione e Ritiro devono intercorrere circa 24h, quindi non ridurti all’ultimo momento!!

IL CONTEST TERMINA LUNEDDI’ 5 GIUGNO

Mercoledi 7 Giugno
Apertura Porte Ore 19:30 – Inizio Concerti Ore 22.00
WHITNEY in Concerto
INGRESSO RISERVATO AI SOCICON TESSERA ARCI 2017
CONTRIBUTO ALL’ATTIVITA’ 15€ – 12€ + D.P.

I Whitney, duo formato dal chitarrista Max Kakacek e dal batterista Julien Ehrlich, hanno debuttato lo scorso Giugno con “Light Upon the Lake”. L’album, uscito via Secretly Canadian, segna il culmine di un breve, ma incredibilmente intenso, periodo creativo per la band. Membro degli Unknown Mortal Orchestra, Ehrlich lascia la band per suonare la batteria nei Smith Westerns, qui incontra il chitarrista Kakacek. L’idea di formare una nuova band nasce nel 2014, quando gli Smith Westerns si sciolgono.
Ehrlich e Kakacek passano l’inverno insieme a Chicago scrivendo nuova musica e dando forma a quello che sarebbe diventato “Light Upon The Lake”. Il disco è stato registrato in California da Jonatan Rado dei Foxygen insieme con una band di quattro elementi, ora diventati parte integrante del progetto.
Nei dieci brani che compongono “Light Upon the Lake”, emerge un songwriting fantasioso e penetrante, che rilegge sapientemente il classic rock senza suonare mai retrò.
“I’m searching for those golden days” canta Ehrlich, con voce sottile nel brano “Golden Days”. È una canzone che definisce Whitney come band. “Ci sono dei sentimenti veri dietro queste canzoni”, dice Ehrlich. “Abbiamo voluto che queste avessero parte della nostra personalità. Volevamo che le canzoni avessero un’anima”.

 

Jake Bugg a Udine a fine luglio

Jake Bugg arriva in Italia alla fine del mese prossimo per un’unica data in acustico: il giovane musicista di Nottingham, che ha ...

EP: DriftMode – DriftMode

Non ci concedono neanche una foto questi olandesi che rispondono al nome di DriftMode, ma almeno ci lasciano una chiara indicazione di come ...

I Cardigans festeggiano il ...

Il quarto album dei Cardigans, “Gran Turismo”, veniva pubblicato il 1 ottobre del 1998. Il disco, che segnò un netto ...

Nick Cave And The Bad Seeds: un ...

Nick Cave And The Bad Seeds annunciano un live EP con delle canzoni tratte dal loro live a Copenhagen, alla Royal Arena nell’ottobre ...

Ryan Adams ci aggiorna sui suoi ...

Ryan Adams ha dato qualche aggiornamento su tutto quello che bolle in pentola. Adams ha rivelato di avere diversi album pronti per la ...