wavves-2017-1
 

WAVVES
You’re Welcome

[ Ghost Ramp - 2017 ]
5
 
Genere: rock
Tags:
 
7 giugno 2017
 

Sesto album per i ragazzi di San Diego capitanati da Nathan Williams, mente e artefice del lavoro del gruppo. You’re Welcome è un urlo un po’ troppo languido all’entrata di un’estate che sembra la stagione adatta ai falsetti melensi dei ragazzi Californiani.

Sempre sulla lunga onda dei loro precedenti lavori le sonorità “Surf” restano quelle, con le solite incursioni punkeggianti che in un secondo, anche senza averli mai sentiti, esplicitano tutta quella tradizione americana di skate e pop-punk.

Fin dall’inizio gli Wavves si cominciano a mangiare la coda da soli, dissimulando chissà per quale manierismo artistico il riff della prima treccia “Daisy”, nella title-track che procede innalzandosi verso solo uno, dei tanti ritornelli stucchevoli che si trovano nell’album. Ascoltando si riconosce lo scheletro del lo-fi (utilizzato bene da Nathan nel corso degli anni) ma questa volta ostacolato in modo un po’ paradossale da sonorità fin troppo pulite e leccate a lucido.

Episodi come “Come to the valley” e “Hollowed Out” non riescono proprio a tenersi in piedi da sole. Ma non assolutizziamo, l’album si potrebbe anche far circolare come ottimo passatempo per adolescenti amanti di ritmi rapidi e spensierati, ma questo non è ammissibile tenendo conto che il lavoro degli Wavves è ormai il sesto dopo quasi dieci anni di attività, e che ormai l’unica novità nell’ascoltarli è la noia della ripetitività.

Tracklist
1. Daisy
2. You're Welcome
3. No Shade
4. Million Enemies
5. Hollowed Out
6. Come To The Valley
7. Animal
8. Stupid In Love
9. Exercise
10. Under
11. Dreams Of Grandeur
12. I Love You
 
 

Laucan – Frames Per Second

Lewes (East Sussex) è una di quelle tranquille cittadine di campagna inglesi che sui giornali…

Lorde – Melodrama

Dopo il battesimo di fuoco con “Pure Heroine”, datato settembre 2013, Ella Yelich-O’Connor in arte…

Mount Eerie – A Crown Looked ...

Death is real. L’assunto iniziale, parlato, sussurrato, di “A Crown looked at me”, ultimo album…

Arcade Fire – Everything Now

Nelle interviste che accompagnarono l’uscita di “Reflektor”, Win Butler spiegava come ad ogni album gli…

Father John Misty – Pure ...

Chi non conosce ancora Father John Misty, farebbe meglio a prendere tutto ciò che ha…