LO SFOGO DI BUGO: ROTTURA CON LA CAROSELLO RECORDS, PESANTI CRITICHE ALL’ETICHETTA E ALLA SCENA MUSICALE ITALIANA

 
Tags:
di
27 giugno 2017
 

Bugo lascia la Carosello Records, etichetta con la quale aveva pubblicato il recente “Nessuna Scala da Salire”, e lo fa alla sua maniera, senza troppi giri di parole.

Con un paio di post sul suo profilo ufficiale facebook l’artista piemontese non risparmia pesanti critiche alla sua, ormai, ex label accusandola di limitarne le scelte artistiche:

Lo sfogo di Bugo arriva qualche giorno dopo un altro post nel quale annunciava un ritorno alle origini per il prossimo disco che sarà decisamente rock, rock classico, senza fronzoli, alto volume e diretto in faccia ( e ai cuori!).

Anche in questo caso però il cantautore riserva alcune delle sue ormai celebri stoccate all’attuale scena musicale italiana in particolare Ex-Otago, Cosmo e Thegiornalisti definite band dai nomi impossibili che tanto piace a universitari e all’ambiente musicale più molle e sciocco del mondo:

  • Giuliano G. Vernaschi

    Ahahahahah grande, scrive malissimo, capisco che qualcuno voglia censurargli i post. Però bravo, è il più sincero, il più originale, il più talentuoso. E mi piace il suo coraggio di dire ciò che sono i dedededegiornalisti e compagnia brutta.

 

I Sigur Rós hanno curato la ...

La prossima settimana, al Sundance Film Festival, sarà presentato il film “Lords Of Chaos”.  Le cose che ci interessano sono ...

Ex Smiths alla ribalta? Teniamo gli ...

Qualcosa bolle in pentola per Andy Rourke, Mike Joyce e Craig Gannon (seconda chitarra, a suo tempo, negli Smiths)? Pare proprio di si, ...

Doppietta italiana estiva per ...

Sta andando decisamente bene il tour  di “To The Bone”  per Steven Wilson. L’ex leader dei Porcupine Tree sarà nuovamente in ...

Bob Dylan aggiunge tre date al suo ...

Diventa ricco d’impegni italiani il mese di aprile per Bob Dylan, che aggiunge ancora date a quelle che già conoscevamo, ovvero ...

Il nuovo singolo degli Embrace si ...

Non vedevate l’ora di ascoltare la classica ballata degli Embrace tutta struggimento ed archi? Bene, con “Never” sarete ...