OGGI “WORD GETS AROUND” DEGLI STEREOPHONICS COMPIE 20 ANNI

 
25 Agosto 2017
 

Estate 1997, UK. Lo scossone dato dagli Oasis con il loro terzo album è ancora li. Si contano i danni irreparabili provocati al Britpop. L’iperproduzione e la megalomania di Noel ha lasciato il segno. Era inevitabile. Solo 4 giorni dopo però ecco che il terzetto gallese degli Stereophonics sembra indicare una vita più “sana” al guitar-pop inglese. “Word Gets Around” non inventa nulla, ma ha un potente cuore basato su chitarre coinvolgenti e lasciate volutamente grezze per arrivare dritto al cuore con la sua urgenza e immediatezza.

Kelly Jones ha già quella voce ruvida che negli anni spesso verrà accostata a Rod Stewart e racconta storie di vita, polaroid di quotidianità da leggere con attenzione e curiosità, pensando che non sono così lontane dal nostro mondo anche se sono ambientate nel lontano Galles.

Gli Stereophonics avevano già dimostrato con i singoli anticipatori (“Local Boy In The Photograph”, che canzone pazzesca!) di essere bravi costruttori melodici, attenti a una costruzione classica in cui il ritornello sa svettare fin dal primo ascolto. Il disco conferma la loro bravura che non viene a galla solo nei singoli, ma praticamente per tutto lo scorrere dei 12 brani. Potenti, genuini, sanguigni, capaci di andare giù a testa bassa riuscendo a farci saltare senza sosta (“More Life In A Tramp’s Vest”) ma anche in grado di abbassare il ritmo e piazzare la ballata da lacrimoni.

Sono però i mid tempo che fanno brillare il disco, entrando di diritto tra i pezzi migliori della band, capaci di brillare anche dopo tanti anni: “A Thousand Trees” e “Not Up To You” sono due perle assolute.

Non c’è molto da aggiungere. Parte qui una carriera ricca di soddisfazioni, alti e bassi e anche dolore (la scomparsa di Stuart Cable) che porterà spesso la band al numero uno in UK. Anche in Italia hanno un meritato seguito. Bravi Stereophonics.

Pubblicazione: 25 agosto 1997
Durata: 42:02
Genere: indie-rock
Etichetta: V2 Records

Tracklist:

A Thousand Trees
Looks Like Chaplin
More Life in a Tramps Vest
Local Boy in the Photograph
Traffic
Not Up to You
Check my Eyelids for Holes
Same Size Feet
Last of the Big Time Drinkers
Goldfish Bowl
Too Many Sandwiches
Billy Davey’s Daughter

 

Oggi “Non-Stop Erotic Cabaret” ...

Come affrontare la celebrazione di questo incredibile album di debutto dei Soft Cell? Mi verrebbe voglia di cogliere l’occasione di ...

Mick Rock, the man who shot the ...

Gli anni Sessanta. Gli Settanta, Gli anni Ottanta. Gli Anni Novanta. Il nuovo Millennio. Epopee musicali diverse, ciascuna con le proprie ...

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

Oggi “Dangerous” di Michael ...

Voglio iniziare questo pezzo recuperando una citazione dal diario di Keith Haring, uno dei più celebri e celebrati talenti del graffitismo ...

Libri: La Vendetta Delle Punk ...

Il punk è soprattutto un movimento di libertà, il cui obiettivo è quello di dare voce a coloro che vengono emarginati, trattati con ...