L’ATTIMO FUGGENTE 18 SETTEMBRE 2017 (S08E01)

 
21 Settembre 2017
 

01. 5X7: Oliver Cherer – Delicate Blooms
02. 5X7: Timber Timbre – Les Egouts
03. 5X7: The New Spring – Gershwin Wakes Up Singing
04. 5X7: Bruno Merz – Whisper Turn
05. 5X7: Sumie – Fortune
06. Julien Baker – Appointments
07. Siv Jakobsen – We Are Not In Love
08. Naomi Berrill – Sparkling Sea
09. Lotte Kestner – In Glass
10. Hope Sandoval & The Warm Inventions – Let Me Get There (Acoustic)
11. Phoebe Bridgers – Funeral
12. Courtney Farren – Nothing Like It
13. Dana Gavanski – How Much Is Enough?
14. Captain – Hotel Room
15. Florist – Understanding Light
16. Tomo Nakayama – My Life Is Better Because You Are In It
17. Colorama – Baby Don’t Go
18. Max García Conover – Grand Marquis
19. Adrian Crowley – The Wish
20. Kirill Nikolai – I’ve Always Been A Coward
21. Max Ananyev – Secret And Melancholy
22. Slow Heart Music – It Breaks This Heart
23. Ayan Das – Music For A Lone Spacegirl
24. Il Nostro Bacio della Buonanotte: My Autumn Empire – Walking Away

5×7Cinque canzoni per una settimana:

5x7-1-ifb

Clockwise: Timber Timbre, The New Spring, Oliver Cherer, Sumie, Bruno Merz

Con l’autunno ritorna anche L’Attimo Fuggente.
Anche se siamo molto affezionati alla nostra formula, per questa stagione abbiamo deciso di abbandonare la rubrica del singolo della settimana per provare a dare risalto a un maggior numero di canzoni. E’ nata così 5×7 – Cinque Canzoni per una Settimana, rubrica che ci permetterà ogni settimana di segnalarvi i brani appena usciti che più ci hanno colpito e fatto emozionare.
Partiamo con la cinquina di questa settimana:

1. Oliver Cherer è sempre pieno di eccitanti progetti musicali: appena uscito un album a nome Gilroy Mere, già è pronto “The Myth Of Violet Meek”, secondo lavoro a proprio nome, dopo aver utilizzato a lungo l’alias Dollboy. Tra freak folk, psichedelia e sperimentazione, Oliver scrive sempre canzoni che non passano inosservate.

2. A distanza di pochi mesi dal sintetico e incalzante “Sincerely, Future Pollution”, i canadesi Timber Timbre fanno un passo indietro con “Les Egouts”, loro primo brano bilingue che riporta in auge la loro estetica noir e indiosincratica che ci ha sempre sedotto.

3. Tre anni dopo “Late Bloomer”, The New Spring torna con un brano che anticipa il nuovo album di Bastian Kallesøe, “Wholly Wholly”, in uscita all’inizio del prossimo anno per l’etichetta danese Tambourhinoceros. Stavolta l’artista danese ha reclutato una vera e propria band, conferendo più pienezza e pathos al proprio suono solitamente acustico e minimale.

4. Il neozelandese (di origine olandese) Bruno Merz (fratello di Alicia Merz/Birds Of Passage) torna a dare notizie di sé con “Whisper Turn”, un brano riflessivo illuminato da eleganti linee di chitarra acustica e dalla voce calda di Merz. Tanta genuinità e cuore che non poteva non (ri)conquistarci.

5. Il secondo album di Sumie (la svedese di origini giapponesi Sumie Nagano) si chiamerà “Lost In Light” e uscirà il 10 novembre su Bella Union. Segna il ritorno di un’autrice di canzoni molto talentuosa e immensamente emozionante. “Fortune” con nella sua illusoria semplicità, arriva, grazie alla voce di Sumie e agli arrangiamenti misurati a toccare vette drammatiche inusitate.

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da otto anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

“Gigaton” e la ...

di Elena Castagnoli Sono tempi difficili, amplificati da un virus che attanaglia il mondo, costringe alle mura domestiche e a circondarsi ...

Album posticipati e annullati ...

Tanti sono gli eventi live che sono stati cancellati a causa della difficile situazione sanitaria mondiale. Festival internazionali che sono ...

Oggi “A.M.” degli Wilco ...

Finita l’avventura degli Uncle Tupelo, alle metà degli anni ’90, Jay Farrar metterà su i Son Volt, mentre l’altro ...

Oggi “2020 Speedball”dei ...

Strano come le parole acquistino col tempo significati diversi. Prendiamo l’inizio dell’energica “2020” che con le sue chitarre ...

Oggi “King For A Day…Fool ...

I mesi a cavallo tra la fine del 1994 e l’inizio del 1995 furono alquanto turbolenti per i Faith No More. Una volta raggiunto quello che ...