L’ATTIMO FUGGENTE 25 SETTEMBRE 2017 (S08E02)

 
29 Settembre 2017
 

01. 5X7: Lean Year – Watch Me
02. 5X7: Shannon Lay – Recording 15
03. 5X7: The Saxophones – Aloha
04. 5X7: The Leaf Library – Kendrick Road
05. 5X7: The Luxembourg Signal – Fall Feeling
06. Even As We Speak – Our People Travelled Many Moons
07. Belle And Sebastian – We Were Beautiful
08. Michael Head & The Red Elastic Band – Rumer
Oldies, But Goldies: The Pale Fountains – Pacific Street [Virgin 1984]
09. The Pale Fountains – Reach
10. The Pale Fountains – Something On My Mind
11. The Pale Fountains – Southbound Excursion
12. The Clientele – Everything You See Tonight is Different from Itself
13. Lotte Kestner – Go To Sleep Now
14. Dana Gavanski – Circles
15. Oliver Cherer – Trees
16. Gilroy Mere – The Green Line
17. Memory Drawings – The Nearest Exit
18. Angèle David-Guillou – Desert Stilts
19. William Ryan Fritch & Matt Finney – All That Lives Will Sour (Instrumental)
20. From The Mouth Of The Sun – Light Blooms In Hollow Space
21. Hammock – I Would Give My Breath Away
22. Il Nostro Bacio della Buonanotte: Sigur Rós – Straumnes

5×7Cinque canzoni per una settimana:

5x7-2

Clockwise: The Luxembourg Signal, Shannon Lay, Lean Year, The Leaf Library, The Saxophones

1. Lean Year è il nuovo progetto di Rick Alverson, musicista di culto proveniente da Richmond, Virginia già negli Spokane e, prima ancora nei Drunk. In compagnia della giovane cantante Emilie Rex, Alverson ritorna alla musica, abbandonata per il cinema dieci anni fa. E lo fa con un album omonimo dove, ancora una volta, il minimalismo incontra il folk, la quiete e la disperazione si fondono per creare canzoni fragili e al tempo stesso resistenti. Bentornato!

2. “Living Water” è il secondo album per la cantautrice folk californiana Shannon Lay, il primo per la Mare, nuova sussidiaria dell’etichetta Woodsist, gestita direttamente da Kevin Morby. Come il debutto, uscito due anni fa, il nuovo lavoro continua nell’esplorazione dell’animo umano alle prese con le avversità e il dolore. Il tutto condito dal folk gentile della Lay e dalla sua voce espressiva e decisamente personale.

3. Abbiamo The Saxophones, il duo formato da marito e moglie di Oakland, grazie al loro debutto: “If You’re On The Water”, un e.p. di tre brani pubblicati su Bandcamp che ci hanno subito fatto innamorare. L’inglese Full Time Hobby deve aver provato lo stesso visto che, dopo aver ripubblicato di recente l’e.p., ne farà uscire il nuovo singolo “Aloha” e, presto, l’album d’esordio.

4. Nuovo singolo per The Leaf Library, progetto che gira intorno a Matt Ashton (già nei Saloon). A distanza di due anni dall’ottimo “Daylight Versions” (cui hanno fatto seguito ben due interessanti e riusciti album di remix) il “droney pop” umorale e atmosferico degli inglesi torna grazie a un singolo: “City In Reverse/Kendrick Road”, dove vengono affiancati dai membri di The Left Outsides, Mark Nicholas e Allison Cotton.

5. Con l’uscita del loro primo album su Shelflife nel 2014, The Luxembourg Signal hanno trovato grandi consensi tra i fan dell’indie-pop per il loro squisito gusto melodico, le voci angeliche e le chitarre piene e coinvolgenti. La band della quale fa parte anche Beth Arzy (Aberdeen, Trembling Blue Stars, Jetstream Pony) sta tornando con un nuovo album, “Blue Field”, nel quale è presente l’amatissima voce di Bobby Wratten (Field Mice, Trembling Blue Stars, Lightning In A Twilight Hour) nel brano “Fall Feeling”. Non potevamo non rimanerne avvinti al primo ascolto.

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da otto anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

“Gigaton” e la ...

di Elena Castagnoli Sono tempi difficili, amplificati da un virus che attanaglia il mondo, costringe alle mura domestiche e a circondarsi ...

Album posticipati e annullati ...

Tanti sono gli eventi live che sono stati cancellati a causa della difficile situazione sanitaria mondiale. Festival internazionali che sono ...

Oggi “A.M.” degli Wilco ...

Finita l’avventura degli Uncle Tupelo, alle metà degli anni ’90, Jay Farrar metterà su i Son Volt, mentre l’altro ...

Oggi “2020 Speedball”dei ...

Strano come le parole acquistino col tempo significati diversi. Prendiamo l’inizio dell’energica “2020” che con le sue chitarre ...

Oggi “King For A Day…Fool ...

I mesi a cavallo tra la fine del 1994 e l’inizio del 1995 furono alquanto turbolenti per i Faith No More. Una volta raggiunto quello che ...