WEEKLY RADAR #5: ON THE WANE

 
23 Ottobre 2017
 

Attiviamo il radar e scandagliamo in profondità un universo musicale sommerso. Ogni settimana vi racconteremo una band o un artista ‘nascosto’ che secondo noi merita il vostro ascolto. Noi mettiamo gli strumenti, voi orecchie e voglia di scoperta, che l’esplorazione abbia inizio (e mai una fine)…

Il nostro Weekly Radar settimanale va a Kiev, città in cui si sviluppa il sound degli On The Wane, quartetto formato da Anna Lyashok (batteria,voce), Daria Maksimova (basso,voce), Eugene Voitov (chitarra) ed Eli Demyanenko (chitarra). Andando sulla loro pagina Facebook l’indicazione che troviamo del loro sound è “darkgaze, neo-gothic, noise rock” e potremmo dire che queste voci colgono piuttosto bene l’essenza della formazione dell’Ucraina, che però tranquillamente non fanno mistero di subire anche il fascino del post-punk così come degli anni ’80 più saturi e dei ’90 che esplodono di rumore chitarristico.

Tanti riferimenti potrebbero spiazzare e allora è meglio lasciar spazio alla musica e al loro esordio “Dry” datato 2014, in cui un brano come “On The Wane” mostra lati e dinamiche diverse, gotiche e oscure quasi alla Souxsie & The Banshees così come soniche, deraglianti e sature alla Sonic Youth.

Ma non è finita, perchè in mezzo a pulsioni più noise e post punk (“Sweet Girl”) e shoegaze (“Louder”), ecco emergere quasi echi dei Pixies nella sublime “1232”.

Nel novembre 2015 esce il mini album “Sick” e ancora le visioni più oscure dei quattro (i Bauhaus pensiamo che siano spesso fra gli ascolti preferiti dei nostri) incontrano la loro anima noise e ossessiva, quasi post-hardcore per intensità. Ne risultano 6 brani con ancora tanta carne al fuoco sul piatto, ricchi di rancore, ansia e capacità distruttiva. “Obsession” è quadrato e ossessivo post-punk che nel ritornello alza i toni e mostra il suo lato più rabbioso.

“Mania” è oscura, deragliante e frastornante, con la voce di Alexander Yarosevich a guidare le danze, mentre intorno le chitarre saturano l’aria e la batteria è un martello spietato.

Ora è tempo di “Schism”, il nuovo album atteso per il 20 novembre che, almeno dal primo singolo “Human Race” sembra (ri)abbracciare profumi scuri e gotici alla Cure, prima di far emergere ancora l’aspetto sonico che entra dritto nel cervello. Abbiamo grosse aspettative per questo nuovo album…

 

TRACK: Settembre – Giugno

Ma che pezzo han tirato fuori i Settembre, che a dispetto del nome autunnale sanno cantare l’estate che avanza con passo lento e sensuale ...

Sono tornati i Clientele! Ascolta ...

Il ritorno dei Clientele va segnalato con passione e amore. Finalmente la band si cimenta con qualcosa di nuovo, seppur una cover. Stiamo ...

The Waterboys: annuncio album e ...

Non mollano i coriacei Waterboys guidati da Mike Scott. E’ in arrivo “Good Luck, Seeker”, che arriva a breve distanza dal ...

Guarda Brian Wilson suonare “God ...

Brian Wilson è stato ospite musicale dell’ultima puntata dello show televisivo “Late Show with Stephen Colbert”. Il ...

Mudhoney: ascolta per intero il ...

“Live Mud”, disco dal vivo dei Mudhoney datato 2007, è stato pubblicato in questi giorni per la prima volta in versione ...