L’ATTIMO FUGGENTE 30 OTTOBRE 2017 (S08E07)

 
3 novembre 2017
 

01. 5×7: Those Unfortunates – In Lavender
02. 5×7: Strawberry Runners – Garden Hose
03. 5×7: JR Green – Tiger Lily
04. 5×7: Martin Carr – Future Reflections
05. 5×7: Kramies – I Wish I Missed You
06. Matt Christensen – Sweet Child, I’ll Fix You
07. Laish – Love Is Growing Live Acoustic
08. Laish – I Would Prefer Not To Live Acoustic
09. Laish – Wrote Of Freedom Live Acoustic
10. Laish – Love On The Conditional Live Acoustic
11. Immigrant – Round The Houses
12. Michael Head & The Red Elastic Band – Winter Turns To Spring
13. The Magic Lantern – Holding Hands
14. Jeremy Tuplin – Robot Love
15. Scott Orr – Violent Blue
16. Moses Sumney – Indluge Me
17. Lost Horizons – I Saw The Days Go By
18. Anna St. Louis – Fire
19. Sumie – Leave Me
20. Sephine Llo – Lover Shaped My Name
21. Angèle David-Guillou – Too Much Violence
22. Andrew Wasylyk – Come The Autumn
23. Il Nostro Bacio della Buona Notte: A Winged Victory For The Sullen – Requiem For The Static King Part One

5×7Cinque canzoni per una settimana:

Clockwise: Strawberry Runners, Those Unfortunates, Kramies, Martin Carr, JR Green

La cinquina di questa settimana:

1. I Those Unfortunates sono una band londinese che incide, ormai da parecchi anni, canzoni melodiche, appassionate e di impatto immediato che si rifanno al classico suono inglese della seconda metà degli anni ottanta. Con grazia, delicatezza e una buona dose di humor, i londinesi hanno confezionato, questa estate, un album, “Nothing Isn’t Beautiful” che richiama paragoni altisonanti ma, al contempo, è dotato di grande personalità e di grandi canzoni. “In Lavender”, contenuta in quell’album, è appena uscita su cassetta, come lead track di un mini album, “In Lavender And Other Stories”, che comprende anche quattro deliziosi inediti.

2. Strawberry Runners è il progetto della cantautrice americana Emi Night, il cui primo EP, “In The Garden, In The Night” è appena uscito. “Garden Hose” è la prima delle 5 canzoni dell’EP e, a dispetto della sua melodia dolce e malinconica, tratta l’argomento dell’ineluttabilità della perdita e della difficoltà dei rapporti familiari. Una magnifica tromba punteggia il delicato dipanarsi della canzone che non potrà non colpire dal primissimo ascolto.

3. JR Green sono due fratelli di Strontian, un remoto villaggio scozzese a poche miglia dal punto più occidentale della Gran Bretagna, che affermano di voler avere un approccio più giovanile e virile alla musica folk e tradizionale. Il loro nuovo singolo “Tiger Lilly”, estratto dal loro Ep “Flora”, in uscita a breve, vuole essere “una rappresentazione onesta di ciò che vuol dire diventare un perdente a causa di un desiderio o un’ossessione, che cosa renda deboli e assetati di sangue”. Se questo può suonare assolutamente terrificante, la canzone vi stupirà per la sua energia melodica e la sua sfacciataggine pop.

4. Il nuovo album di Martin Carr, il chitarrista e songwriter dei favolosi Boo Radleys, “New Shapes Of Life”’ uscirà a brevissimo. Il tempo trascorso a lavorare su progetti pop altrui ha frustrato molto l’artista inglese che ha abbandonato tutto quello che stava facendo e ha deciso di scrivere un nuovo album iniziando da zero, scrivendo e registrando nel suo studio casalingo a Cardiff. La prima canzone tratta dall’album, “Future Reflections”, è un meraviglioso esempio della sua arte, con le note del pianoforte che accompagnano la cullante voce di Carr, donando all’ascoltatore un profondo senso di quiete. Bentornato!


5. Nella primavera di quest’anno, Kramies Windt ha attraversato l’Irlanda, esibendosi accanto ad artisti del calibro di Grandaddy, Calexico e Spiritualized e cominciando a scrivere nuove canzoni per un prossimo album. La fervida attività di scrittura ispiratagli da paesaggi da sogno per qualsiasi artista folk, lo ha condotto alla creazione di numerose canzoni, alcune delle quali troveranno spazio nel suo nuovo disco, altre invece da considerare b-side. Il suo nuovo singolo “I Wish I Missed You” è proprio una tra queste ultime e reca nelle sue atmosfere tutta l’immediatezza e la magia degli ambienti d’altri tempi nei quali, con scarne attrezzature, è stata registrata.


L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da otto anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

The Beautiful Ones: i dischi che ci ...

Con un altro mese ormai alle spalle ci concediamo un piccolo ma prezioso recap: The Beautiful Ones raccoglie le uscite discografiche, ...

Oggi “Innervisions” di Stevie ...

Da ragazzino Stevie Wonder era già a tutti gli effetti un veterano dell’emergente scena black statunitense. Una gallina dalle uova ...

Oggi “Siamese Dream” degli ...

Today is the greatest Day I’ve ever known Can’t live for tomorrow Tomorrow’s much too long I’ll burn my eyes out ...

Oggi Mick Jagger compie 75 anni

Stampaprint, azienda leader in Europa nel settore della stampa online, celebra con una nuova infografica i 75 anni dell’highlander ...

Oggi “Good Morning Spider” ...

Per raccontare “Good Morning Spider”, il secondo album di Mark Linkous e dei suoi Sparklehorse che oggi compie vent’anni, ci vorrebbe ...