WISHLIST: I 10 DISCHI PIU’ ATTESI DI GENNAIO 2018

 
29 Dicembre 2017
 

Ogni mese escono valanghe di dischi. Pure troppi a volte. Starci dietro non è facile, nemmeno per noi. Così sulla nostra personale agenda ne abbiamo selezionati, in anticipo, dieci che, forse, potrebbero (nel bene o nel male) colpirci. Magari ci sbagliamo, ma la buona volonta ce l’abbiamo messa.

BLACK REBEL MOTORCYCLE CLUB
Wrong Creatures
[Vagrant Records]
Release date: 12 gennaio

Pronti per farsi stordire ancora dal feedback claustrofobico e ipnotico dei cari BRMC? Noi si, anzi, non vediamo l’ora di abbracciare nuovamente questi fratellini sonici dei Jesus & Mary Chain. “King Of Bones” sa ovviamente il fatto suo e ci rimbomba nelle orecchie!

FALL OUT BOY
Mania
[Island]
Release date: 19 gennaio

Pop caciarone, cori da stadio e varietà fin troppo esuberante. In soldoni sono un po’ queste le caratteristiche degli ultimi dischi dei Fall Out Boy, che prendono un gran pentolone e ci buttano dentro di tutto. Anche i singoli anticipatori di questo lavoro vanno dall’andamento reggae-ballabile ai synth piuttosto aggressivi. Prendere o lasciare.

 alt=FIRST AID KIT
Ruins
[Columbia]
Release date: 19 gennaio

Sempre un piacere dare il bentornato alla grazia e all’andamento folk delle First Aid Kit, il duo musicale svedese composto dalle sorelle Johanna e Klara Söderberg. Le anticipazioni di questo quarto album sono decisamente piene di grazia e con l’ottimo lavoro vocale, melodico e d’arrangiamento che contraddistingue le nostre fanciulle. Siamo fiduciosi.

GLEN HANSARD
Between Two Shores
[Anti/Epitaph]
Release date: 19 gennaio

Il disco s’intitola “Between Two Shores” – in mare: il punto di ugual distanza tra la partenza e il luogo di arrivo – e sostanzialmente è ambientato nel duro clima politico attuale, con canzoni che parlano della mancanza di fiducia in sé stessi, ma è anche una collezione di 10 canzoni che vogliono sedurre l’anima con il soul e strofe che sulla carta sanno già di riscatto. Questo è quanto ci dicono le note stampa. Poi, al di là di tutto, senti un brano magnifico come “Wreckless Heart” e ci si sente trasportati e accuditi, arrangiato con gusto e intensità ci cattura. Carezze struggenti.

 alt=THE GO! TEAM
Semicircle
[Memphis Industries]
Release date: 19 gennaio

Quello che si è rimproverato ultimamente ai The Go! Team è di essersi fin troppo avvicinati a quelle convenzioni indie-rock che, fin dagli esordi, avevano voluto evitare. L’anima da party è rimasta, ma era un party “poverello” con tutto fin troppo noto e senza sussulti. Riusciranno a invertire la rotta? “Mayday” è pimpante e carica, con quel piglio anni ’70 e i fiati esuberanti. Noi ci crediamo!

THE XCERTS
Hold on to Your Heart
[Raygun Records]
Release date: 19 gennaio

Album numero 4 in arrivo per i ragazzi di Aberdeen, che a quanto sembra da questi primi singoli anticipatori hanno decisamente schiacciato il piede sull’accelleratore della melodia pop. Le chitarre non mancano, la voce di Murray Macleod veleggia che è un piacere e i ritornelli entrano immediati in testa. Sarà l’album della consacrazione indie-rock? Lo speriamo!

CALEXICO
The Thread That Keeps Us
[Anti/Epitaph]
Release date: 26 gennaio

Il nono album dei veterani Calexico è anticipato da un brano come “Voices In The Field”. Il disco, a quanto dicono le note stampa è “dominato da contrasti tra sogno e incubo, luce ed oscurità e riflette gli umori respirati nello Stato americano, oltre che un personale punto di vista sui tempi incerti in cui viviamo”.

NO AGE
Snares Like a Haircut
[Drag City]
Release date: 26 gennaio

A distanza di tre anni dal quarto album “An Object”, torna il duo noise pop-punk rock dei No Age composto da Dean Spunt e Randy Randall. Bene o male, da quanto abbiamo sentito in anteprima con i singoli è sempre li che si va a parare: melodie e cavalcate belle rumorose, anche se c’è da dire che “Drippy” entra proprio facilmente in testa.

THE SPOOK SCHOOL
Could It Be Different?
[Slumberland Records]
Release date: 26 gennaio

Segnaliamo con molto piacere il ritorno dei nostri amati Spook School. Il quartetto di Edinburgo è pronto a colpire ancora nel segno con il suo indie-pop-punk e i testi sempre intelligenti e critici al punto giusto. La melodia? Beh, quella non manca mai. Ascoltare il singolo “Still Alive” per capire che i nostri sono carichi come le molle sotto tutti i punti di vista!

DJANGO DJANGO
Marble Skies
[Ribbon Music]
Release date: 26 gennaio

Con il terzo disco i Django Django hanno annucniato un ritorno alle sonorità dell’esodio, piuttosto che restare sul soound di “Born Under Saturn” del 2015. Sicuramente ci sarà ancora motlo spazio alla sperimentaqzione eall’esplorazione sonora e questo non può che farci piacere.

 

Efterklang – Live @ Operaen ...

Copenhagen è decisamente fredda questa sera: le temperature si sono abbassate ancora rispetto a ieri e si aggirano ora intorno allo zero, ...

Oggi “Non-Stop Erotic Cabaret” ...

Come affrontare la celebrazione di questo incredibile album di debutto dei Soft Cell? Mi verrebbe voglia di cogliere l’occasione di ...

Quarto LP per Federico Albanese a ...

Dopo “The Deap See” (2018) e la colonna sonora del documentario “Twelve” (2019), Federico Albanese è pronto per ...

Ascolta “You and Me”, ...

I The Boo Radleys continuano la loro marcia verso il nuovo album, con il singolo “You And Me”. Tratta dal loro atteso settimo ...

Il nuovo singolo di Frank Turner si ...

Frank Turner prosegue il suo cammino verso “FTHC”, il suo nono album, in uscita il prossimo 11 febbraio via Xtra Mile Recordings ...