PERINA
Seieventisette

[ Cabezon - 2018 ]
7
 
Genere: pop-rock
Tags:
 
23 Febbraio 2018
 

Fresco fresco in questo tiepido inverno arriva anche l’esordio di (Nicola) Perina, cantautore già noto per il suo recente passato in diverse formazioni in quel di Trento e provincia.

Chiuse le vecchie case, ritorna in pista con un album che potrebbe essere la partenza di qualcosa, invece è già un arrivo perché, mettendo in saccoccia l’esperienza fatta fino ad ora, si presenta con un signor disco, maturo (ma volutamente non troppo), ricco ed emozionante nel suo piacevole pop chitarristico. A volte leggero e scanzonato, a volte più riflessivo ed introverso. Equilibrio cercato e trovato.
Perina riesce in una manciata di canzoni (otto in tutto) ad imporsi grazie anche ad un bellissimo timbro vocale, peculiarità che per un italiano è un vanto o meglio non è così scontata.
Il disco corre veloce con il giusto minutaggio (caratteristica che va tenuta in considerazione quando si chiude un LP): doppietta top melodica subito all’inizio con “Contraccolpo” e “ Conviene” (ottimo singolo), “Innegabile bravura” è una ballad agrodolce che profuma del brit dei tempi d’oro, “Predica” è lo-fi pop (quasi alla Strokes a tratti) con voce modernamente distortissima, “Midnight talk” è pop futuristico.

“Seiventisette” è un piccolo disco da cercare, come quando si cercava l’oro nel fiume. Produce Cabezon, colorata e artigianale etichetta veronese. Mi tolgo il cappello anche per la copertina: deliziosa.

Ps: menzione d’onore anche per Glauco Gabrielli che collabora al disco (e ci mette anche la voce). Se la cava egregiamente anche in una dimensione comunque meno “sofferta” rispetto ai Vetrozero.

Tracklist
1. Contraccolpo
2. Conviene
3. Girandola
4. Innegabile bravura
5. Predica
6. Stare su
7. Midnight talk
8. Sulle onde
 
 

Colombre – Corallo

Quando voglio bene ad un disco, ad un artista, aspetto e temporeggio sempre prima di parlarne in un modo che possa sembrare sensato, in ...

Sorry – 925

Eccolo, il primo album dei Sorry. E curiosità ed attesa sono state ripagate. Il duo inglese con questo esordio “925” piazza ...

Matinee – Event Horizon

Grossi nomi in ballo per il nuovo album dei Matinée, band abruzzese da tempo emigrata a Londra. Chris Geddes dei Belle & Sebastian ha ...

Daniel Avery + Alessandro Cortini ...

Strane coincidenze: Daniel Avery e Alessandro Cortini pubblicano “Illusion Of Time”, album collaborativo in cantiere da anni, poche ore ...

Rustin Man – Clockdust

Paul Webb era il Talk Talk sfuggente, bassista contento anche solo di dare una mano (parole sue) al geniale Mark Hollis e a Tim ...