CALIBRO 35
Decade

[ Records Kicks – 2018 ]
9
 
Genere: Cinematic Funk, Jazz, Progressive Rock
 
26 Febbraio 2018
 

Calibro 35. Una band che ho sempre rispettato, soprattutto per i musicisti impeccabili che ne fanno parte, ma che nella loro carriera musicale non mi avevano soddisfatto purtroppo, per un cambiamento sonoro quasi assente nel corso della loro discografia, ma adesso mi rimangio la parola: qualche giorno fa è uscito il loro nuovo album, “Decade”, e sono qui per parlarvene e lodarlo.

Un album un po’ ostico di primo acchito, ma che ad ogni ascolto migliora sempre di più ed è un pregio non poco indifferente. Partiamo da “Psycheground”, la prima traccia del disco, in cui si percepisce un atteggiamento nuovo, figlio del loro disco precedente “S.P.A.C.E.”, ma che ora sboccia in tutta la sua interezza e meraviglia, passando poi per “SuperStudio”, il pezzo che unisce il passato dei Calibro con la novità che contraddistingue oggi la band, fino alla tripletta micidiale, ovvero (a mio parere) i pezzi più belli di questo disco, “Faster Faster!”, “Pragma” e “Modulor”, che qui riescono a tirare fuori il meglio dei musicisti e di un collettivo che si esprime con una simbiosi tale da andare oltre quanto fatto finora, come se ci fossero davvero dei “nuovi” Calibro 35,  il che è un bene, perché riescono a rinnovarsi nonostante l’età, maturata in una “Decade”, e riescono sviluppare un nuovo approccio musicale.

Cosa vi posso dire, non ci sono difetti, ma un grande cambiamento che per me era necessario e soprattutto desiderato da tempo. Questo è “il disco” della carriera: curato, ostico a tratti, innovativo per la band e per i fan. Siamo a febbraio, lo so, ma qui ci troviamo di fronte a uno dei dischi dell’anno, ascoltatevelo e gustatevelo fino in fondo come un vino rosso, invecchiato nella sua pregiata botte.

Tracklist
1. Psycheground
2. SuperStudio
3. Faster Faster!
4. Pragma
5. Modulor
6. ArchyZoom
7. Ambienti
8. Agogica
9. Polymeri
10. Modo
11. Travelers
 
 

Desert Sessions – Vols. 11 ...

Sedici anni dopo gli ultimi segnali di vita, si riaprono i cancelli del Rancho de la Luna. Le Desert Sessions sono ripartite, nonostante ...

Comet Gain – Fireraisers ...

Formatisi agli inizi degli anni 90 e con molte line up che si sono succedute negli anni a venire, i Comet Gain di David Feck tornano dopo ...

Pieralberto Valli – Numen

Pieralberto Valli, Pav, torna a far ascoltare nuovi, particolarissimi, brani musicali nel suo ultimo disco dal titolo “Numen”. Numen è ...

Marianne Mirage – Vite ...

Una riccia fuori dalle righe e unconventional, è così che ci piace definire Marianne Mirage nome d’arte di tutto rispetto attorno cui ...

The Menzingers – Hello Exile

È possibile realizzare un album vivace, intenso e pieno di belle melodie senza mettere in mostra uno straccio di idea originale? Stando ai ...