POLICA & S T A R G A Z E
Music For The Long Emergency

[Transgressive – 2018]
7.5
 
Genere: Synth pop, electro pop, classica
 
26 Febbraio 2018
 

Strano matrimonio quello tra i Poliça e il collettivo stargaze.
I Poliça sono di Minneapolis e si sono fatti notare nei tre album che hanno preceduto questa insolita collaborazione (“Give You The Ghost”, “Shulamith” e “United Crushers”) con il loro synth pop elettronico venato di R&B abbellito dalla voce di Channy Leaneagh, viscerale anche quando ricorre ad effetti come l’auto – tune o il vocoder. Il collettivo berlinese stargaze in realtà è una piccola orchestra di musica classica diretta da André de Ridder e ha collaborato con artisti del calibro di Nils Frahm, Lee Ranaldo, Terry Riley, These New Puritans oltre a comparire in “Day of the Dead”, l’album tributo ai Grateful Dead curato da Bryce Dessner dei The National.

“Music For The Long Emergency” è esattamente quello che il titolo suggerisce: musica per il lungo periodo di emergenza sociale e politica iniziato con la presidenza di Donald Trump. Sette brani legati l’uno all’altro da un filo sottile ma solido, che riescono a mettere insieme mondi che in teoria poco avrebbero in comune. Funziona più che bene, con i Poliça che abbandonano per un attimo e non del tutto il ritmo forsennato che li ha sempre contraddistinti e il collettivo stargaze che si spinge in territori non suoi, dimostrando una versatilità non comune. “Marrow” e “Speaking Of Ghosts” sono i brani che dimostrano più degli altri dove questa collaborazione è arrivata e potrebbe arrivare, con i sintetizzatori programmati da Ryan Olson addolciti dalle armonie degli archi in un’atmosfera comunque carica di emozioni.

Il delicato pop orchestrale di “Fake Like” e “Agree” contrasta con la claustrofobica “Cursed”, in cui compare a sorpresa il rapper Crescent Moon rendendo ancora più particolare questo incontro. Lo stile del collettivo stargaze emerge soprattutto alla fine con il minimalismo sobrio che circonda “How Is This Happening” e la title track, intense e ricche di pathos. Non è musica classica, non è certo synth pop puro “Music For The Long Emergency”. Un progetto sperimentale e avventuroso, per chi non si accontenta di quello che si sente di solito.
Strano matrimonio ma decisamente riuscito.

Tracklist
1. Fake Like
2. Marrow
3. Speaking Of Ghosts
4. Agree
5. Cursed
6. How Is This Happening
7. Music For The Long Emergency




 
 

Lee Ranaldo & Raül Refree ...

Se non mi credete aprite Google Maps e cercate la città di Winnipeg, nello stato del Manitoba, in Canada; leggete i nomi delle sue strade: ...

Ozzy Osbourne – Ordinary Man

Dieci anni dopo l’ultima uscita solista, il Principe delle Tenebre riemerge dalle ceneri degli ormai definitivamente defunti Black Sabbath ...

SQÜRL – Some Music For Robby ...

Jim Jarmusch e il fido compagno di scorribande sonore, il producer e compositore Carter Logan, tornano a imbracciare gli strumenti sotto la ...

Stone Temple Pilots – Perdida

No, non ci siamo, non ci siamo proprio. Stavolta i fratelli De Leo l’hanno combinata davvero grossa, l’iconica band di San ...

Peggy Sue – Vices

Sono passati ben sei anni da “Choir Of Echoes”, il terzo album delle Peggy Sue, ma ora le ragazze di stanza a Londra gli anno finalmente ...