JONATHAN WILSON
Rare Birds

[ Bella Union - 2018 ]
8.5
 
Genere: alternative
 
14 marzo 2018
 

Che Jonathan Wilson avesse qualcosa da dire nessuno lo ha mai (spero) messo in dubbio.
Ma con “Rare Birds”, il suo terzo disco solista uscito a inizio marzo per Bella Union, è un vero gioiellino.
Un sound sognante e fumoso, dalle sfumature psichedeliche e fricchettone quanto basta.

13 tracce che riverberano e mescolano lo scibile musicale per creare nuove e inedite combinazioni.
Come in “Me”, dove si passa da soavi tintinnii di campanelle a decisamente più graffianti assoli di chitarra elettrica. Oppure i giochi sonori quasi da video game di “Over The Midnight”, che sbucano da un tappeto sonoro di batteria e tastiera

Come se tutto ciò non bastasse, aggiunge la collaborazione con Lana Del Rey.
“Rare Birds” è una navicella spaziale lanciata nel cosmo per scoprire nuove possibilità e paradisi sonori. Non possiamo far altro che salirci a bordo e lasciarci conquistare, alienare e attraversare.

Tracklist
1. Trafalgar Square
2. Me
3. Over The Midnight
4. There's A Light
5. Sunset Blvd
6. Rare Birds
7. 49 Hairflips
8. Miriam Montague
9. Loving You
10. Living With Myself
11. Hard To Get Over
12. Hi Ho The Righteous
13. Mulholland Queen
 
 

N.A.N.O. – Bionda e disperata

Emanuele Lapiana torna con il progetto solista N.A.N.O., ad otto anni di distanza dall’ultimo album. Lo fa attraverso una campagna su ...

Levia – L’altro capo

I Levia, che fino a un anno fa si chiamavano Levia Gravia, sono un gruppo salernitano dedito a un’interessante musica d’autore venata ...

Honeyblood – In Plain Sight

Dopo la fine del tour a supporto del loro sophomore, “Babes Never Die”, uscito nel 2016, le Honeyblood hanno deciso di prendere una ...

Uzeda – Quocumque Jeceris ...

Tredici anni dopo “Stella” tornano gli Uzeda: siciliani doc dall’anima migrante, una sana allergia ai compromessi e la passione per il ...

Babybird – Photosynthesis

Non mi sembra strano definire Stephen Jones come una specie di Prince. E lo dico con tutto il rispetto (immenso) che ho per il genio di ...