SUBURRA
Stagione 1

 
Tags: ,
 
di
20 marzo 2018
 

Nonostante il film mi sia piaciuto molto, all’inizio questa serie manco volevo vederla. E forse avrei dovuto fidarmi dell’istinto.

Alla fine si lascia anche guardare, grazie a una trama che sa giocare con fatti di cronaca indubbiamente interessanti e a qualche interprete che si fa seguire con piacere (Borghi è una bella certezza), ma in fin dei conti è una buffonata. Molti dei personaggi, spesso interpretati anche da cani (la Gerini, Dio la Gerini), risultano difficili da credere sin dalla loro prima apparizione. Così come tutte le repentine esplosioni di violenza; ad un certo punto Roma praticamente sembra Caracas.

Michele Placido, deus ex machina del progetto, prova a fare l’internazionale, prova a fare Sollima, ma non ci riesce. Qualcuno gli dovrebbe spiegare che Sollima è diventato Sollima proprio perché non ha provato a fare Michele Placido.

Ideatore: Daniele Cesarano, Barbara Petronio, Ezio Abbate, Fabrizio Bettelli, Nicola Guaglianone
Regia: Michele Placido, Andrea Molaioli, Giuseppe Capotondi
Sceneggiatura: Ezio Abbate, Fabrizio Bettelli, Daniele Cesarano, Nicola Guaglianone, Barbara Petronio
Distributore: Netflix - 10 episodi

Interpreti e personaggi
Alessandro Borghi: Aureliano Adami
Giacomo Ferrara: Alberto "Spadino" Anacleti
Eduardo Valdarnini: Gabriele "Lele" Marchilli
Claudia Gerini: Sara Monaschi
Filippo Nigro: Amedeo Cinaglia
Francesco Acquaroli: "Samurai"

Fotografia: Arnaldo Catinari
Montaggio: Patrizio Marone, Lorenzo Peluso
Costumi: Margherita Zanobetti
Produttore: Marco Chimenz, Gina Gardini, Giovanni Stabilini, Riccardo Tozzi
 

Bohemian Rhapsody

Non sono un grande fan dei Queen, men che meno sono un grande fan dei fan dei Queen, una delle razze di fan più terribili al mondo – ...

Gioventù Bruciata

di Dario Ardias Thorre “Sai cosa ha scritto Godard su Nicholas Ray? Nicholas Ray è il cinema” Questa battuta, presente in ...

BlacKkKlansman

Applaudito da molti come l’ultimo capolavoro di un ritrovato Spike Lee, non è l’opera d’arte che si legge in giro, ma ...

Blade Runner 2049

di Dario Ardias Thorre Vedere ‘Blade Runner 2049’, senza nessuna remora per quello che rappresenta ‘Blade Runner’, ...

Nico, 1988

di Dario Ardias Thorre Di solito, tranne rarissime eccezioni, odio i biopic di qualsivoglia genere perchè ne avverto sempre l’olezzo ...