[CHIUSO] VINCI BIGLIETTI PER DUNK LIVE @ MONK, ROMA, GIOVEDì 12 APRILE 2018

 
Tags: ,
di
3 aprile 2018
 

Vincitori Contest: Ferri | Anto

Vi regaliamo 2 biglietti per il live dei DUNK al Monk di Roma.

Aggiudicarsi il premio e’ facile. Inviate una mail con oggetto “Voglio DUNK” all’indirizzo eventi@indieforbunnies.com
Nella mail inoltre indicate un vostro nome o nickname. In caso di vittoria lo pubblicheremo su questa pagina.


Tra le mail che riceveremo sorteggeremo due fortunati vincitori ai quali assegneremo 1 biglietto ognuno.

Ti ricordiamo che l’ingresso al Monk è riservato ai soli soci possessori della tessera Arci 2018.
➟ REGISTRATI online tramite il form QUI
➟ RITIRA la Tessera all’ingresso, versando il contributo annuale.
Tra Registrazione e Ritiro devono intercorrere circa 24h, quindi non ridurti all’ultimo momento!!

Giovedi 12 Aprile
Apertura Porte Ore 20:00 – Inizio Concerti Ore 22.00
DUNK in Concerto
OPENING ACT: TUTTE COSE INUTILI
INGRESSO RISERVATO AI SOCICON TESSERA ARCI 2017-2018
CONTRIBUTO ALL’ATTIVITA’ 8€ – 6€ + D.P.

DUNK
Dunk è un esperimento in progress al limite della performance nato dall’incontro tra i fratelli Ettore e Marco Giuradei, Luca Ferrari ( Verdena) e Carmelo Pipitone (Marta sui tubi; O.R.K.). Le nuove liriche di Ettore si sposano con una batteria corposa e materica, giri di chitarra che regalano sfumature inedite, tastiere che intessono la struttura profonda dei brani. Dunk è ricerca di una forma, è lasciarsi alle spalle la canzone, è avanzare verso un’opera, dentro la meraviglia. Il 12 gennaio 2018 è uscito l’omonimo album di debutto, per Woodworm Label.

TUTTO COSE INUTILI
“Non ti preoccupare”, è nuovo lavoro di Tutte Le Cose Inutili, uscito il 26 gennaio per l’etichetta Black Candy Records. Una presa di posizione, uno sguardo disincantato, una voce morbida e insieme dura che dice che siamo tutti coinvolti, che non c’è più ingenuità ma cattiveria ed egoismo da sconfiggere insieme. La risposta è in un gesto semplice, è nel conforto di una mano che tiene stretta un’altra mano. Non ti preoccupare è un esempio chiaro e definito della loro idea di musica, del loro cantautorato punk che li caratterizza e li sta facendo conoscere in giro per la penisola. Tante parole importanti figlie del nuovo cantautorato italiano cantate, parlate e urlate sopra un tappeto musica diretto e incisivo di chitarre e batteria. Nessun campionamento, musica suonata e registrata in presa diretta per non sminuire e bloccare la loro irriverenza e la loro genuinità.

 

Astro: dopo Jon Hopkins ecco Ame, ...

Tornano a splendere le luci di Astro Festival: il 30 giugno 2018 al Circolo Magnolia di Milano, per la sua terza edizione, al nome ...

Torna Ducktails: ascolta due nuovi ...

Matthew Mondanile riporta in scena Ducktails progetto momentaneamente accantonanto in seguito alle accuse di molestie sessuali che hanno ...

Al TOdays festival anche gli ...

Dopo gli annunci degli unici concerti italiani di The War On Drugs, My Bloody Valentine, King Gizzard And The Lizard Wizard e Echo And The ...

E’ in arrivo un nuovo disco ...

Brendan Perry dei Dead Can Dance tramite twitter comunica la buona notizia: Stiamo masterizzando agli Abbey Road il nuovo disco dei Dead Can ...

VIDEO: Body Type – Arrow

Vanno avanti a piccoli passi le Body Type, fanciulle australiane che si stanno facendo largo nel mondo del guitar-pop-rock. Il loro esordio ...