THE SPECTORS
Ooh Aah Aah

[ Caroline Int - 2018 ]
7
 
Genere: indie-pop-shoegaze
Tags:
 
13 aprile 2018
 

Ritroviamo con piacere Marieke Hutsebaut e i suoi Spectors. Li avevamo lasciato nel 2015 con l’album “Light Stays Close”, prodotto da quel Chris Urbanowicz che i più ricorderanno per essere stato chitarrista degli Editors. Ora la band belga ritorna con una line up decisamente rinnovata, in cui praticamente spicca la sola Marieke a dare continuità con il passato.

Album piacevole questo, in cui il lavoro chitarristico della formazione strizza maggiormente l’occhio al pop, mantenendo comunque su un buon livello il tiro sonico di scuola schoegaze. Ottima la scelta dei singoli “Borderline” e “Only You”, i brani che risultano immediatamente accattivanti e dal taglio più radiofonico, anche se è giusto dire che non in tutto il disco il livello melodico si mantiene così azzeccato, pur risultando comunque ben curato (“Soul”, in particolare, sa il fatto suo!).

Più che “Be My Baby”, potente ma un po’ fine a sè stessa, apprezziamo una “Leader Of The Pack” in cui le chitarre iniziali ci paiono proprio quelle di Urbanowicz nei primi Editors, così come “Death Fugue”, salvo poi abbracciare un percorso meno oscuro.

Bentornata Marieke!

Tracklist
1. Borderline
2. When the Morning Falls
3. Only You
4. Leader of the Pack
5. Be My Baby
6. Sink
7. Death Fugue
8. Soul
9. Dorothy
10. Labyrinth of Faces
11. Clyde & Bonnie (Bonus Track)
 
 

The Smashing Pumpkins – Shiny ...

La situazione del mio Milan è molto vicina alla band di Billy Corgan, che oggettivamente fa parte della storia e ha scritto pagine di ...

Bloodbath – The Arrow Of ...

Vatti a fidare di quei simpaticoni dei Bloodbath. Non hanno un’ottima cera, ma finalmente sono tornati. Eppure quattro anni fa ci avevano ...

The Ar-Kaics – In This Time

Iniziare la recensione di questo disco firmato The Ar-Kaics partendo dalla cover mi sembra una buona idea. In genere non vengono neppure ...

Jacco Gardner – Somnium

Avevamo conosciuto Jacco Gardner grazie ai suoi due precedenti lavori che si erano rivelati molto interessanti. Alcuni lo avevano paragonato ...

Bill Ryder-Jones – Yawn

Il giorno dell’uscita del suo nuovo disco, Bill Ryder-Jones ha pubblicato un messaggio su Instagram che diceva “non sono stupido, mi ...