LAUREN RUTH WARD
Well, Hell

[ Weekday - 2018 ]
9
 
Genere: rock
 
23 aprile 2018
 

Già l’avevamo capito dal suo primo singolo quanto fosse tosta. Eccola Lauren Ruth Ward  con la sua voce intensa e libertina che divampa in tutte le parti di questo album,  uscito lo scorso febbraio per Weekday Records. Dalle sue canzoni traspare un senso di ricerca di libertà e lo fa emergere sopratutto “Make love to myself“, con una chitarrina iberica.

Una voce più cristallina, che da importanza ad ogni singola parola, come in “Blues Collar Sex Kitten”.  Non si fa scrupoli la giovane di  e accompagnata da Eduardo Rivera alla chitarra, Livia Slingerland al basso e India Pascucci alle percussioni  riescono  a creare immagini dense e armoniose come in “Those Letters” con le corde suonate così groovy dove si riaccende la sua vena più aggressiva.
In “Did I Offend You” la caratteristica della sua voce, il vibrato, esce facendosi sentire , cavoli se si fa sentire! [qui video]

Sembra mano a mano che si ascolta l’album che dalle note escano colori sempre più vivaci. La ragazza è una scoperta che vale proprio  la pena di ascoltare.  Quindi se voi volete ruggire al mondo e far provare sensazioni forti ai vostri vicini, spalancate le finestre e ascoltate “Well, Hell” a tutto volume!

Tracklist
1. Staff Only
2. Sideways
3. Those Letters
4. Make Love to Myself
5. Blues Collar Sex Kitten
6. Sheet Stains
7. Did I Offend You
8. Travel Man
9. Well, Hell
 
 

Maggie Rogers – Heard It in a ...

No, “Heard It in a Past Life” non è il primo album di Maggie Rogers. È, tuttavia, il primo a non essere concepito e registrato in un ...

Gianni Maroccolo – Alone ...

Gianni Maroccolo fa parte di una generazione tra le più intraprendenti, musicalmente, in Italia. La sua biografia parla da sé, dai Litfiba ...

Officine Bukowski – Il primo ...

E’ strano. E’ strano come “Il primo giorno d’inverno” possa portare con sé la freschezza di un temporale ...

The Twilight Sad – It Won/t ...

I The Twilight Sad tornano a quattro anni di distanza da “Nobody Wants To Be Here And Nobody Wants To Leave”, album esaltato dalla ...

Toro Y Moi – Outer Space

Quando si arriva al sesto album è necessario rischiare e avventurarsi in generi non ancora esplorati o è meglio rimanere nell’ormai ...