L’OPERA DI BRYCE DESSNER DEI THE NATIONAL LIVE IN ITALIA PER 2 DATE

 
di
17 maggio 2018
 

“Music for Wood And Strings” è un’opera per quartetto di percussioni scritta da Bryce Dessner, compositore di fama internazionale e membro del gruppo The National, ­divisa in quattro movimenti della durata complessiva di 40 minuti circa. Viene eseguita su originali «Chord Sticks» amplificati, simili a dulcimer o a chitarre slide, strumenti unici costruiti ad hoc da Aron Sanchez di New York, percossi usando matite, archi di violino e slide permettono ai musicisti di suonare pattern armonici, melodici e ritmici puntellati da singoli elementi di batteria distribuiti tra i quattro esecutori.

“Music for Wood and Strings” è stata commissionata dalla Carnegie Hall nel 2013 ed eseguita e registrata in esclusiva dal quartetto americano So Percussion. Ora la composizione è stata concessa per la prima volta ad un altro ensemble, gli italiani Blow Up, che la eseguiranno in prima europea al Ravenna Festival 2018. Con questa composizione Dessner coinvolge gli ascoltatori nel timbro unico dei suoi strumenti e li incatena in un elaborato dialogo ritmico finemente costruito.

Ecco le 2 date italiane:
20 giugno 2018 – Ravenna – Ravenna Festival
06 luglio 2018 – Treviso – Festival Arsenale

 

I Primal Scream annunciano ...

Recentemente, nel seminterrato della casa di Andrew Innes, sono stati trovati dei nastri decisamente interessanti che i Primal Scream ...

TEENAGE FANCLUB: la TOP 10 brani ...

Io non riesco nemmeno a scriverlo, figurarsi solamente pensarlo. I Teenage Fanclub senza Gerard Love? E’ come dire gli U2 senza The ...

Gerard Love lascia i Teenage ...

Con il lungo comunicato apparso sulla loro pagina Facebook i Teenage Fanclub annunciano la fuoriuscita dalla lineup del cantante e bassista ...

The Coral – Move Through The ...

James Skelly e compagnia (tra cui, ricordiamolo, il fratello Ian alla batteria) tornano due anni dopo “Distance Inbetween”. ...

Deaf Wish – Lithium Zion

Magari non sarà più in vista come ai tempi d’oro del grunge, ma la Sub Pop è ancora da considerarsi a tutti gli effetti ...