ALBUM: SHAMELESS
Blossoms

 
14 giugno 2018
 

Sono attivi dal 2016 questi ragazzi di Ragusa e il loro biglietto da visita sulla lunga distanza si chiama “Blossoms”.

Guardano, con amore e rispetto, a un passato che mescola tanto una wave anni ’80 quanto pulsioni in odore di post-punk. In realtà il mondo sonoro degli Shameless passa tanto dagli Interpol ai Cure, quanto per i Cult. I toni sono sicuramente scuri, ma l’equilibrio, nei brani, tra tensioni più taglienti e lati morbidi e avvolgenti è ben strutturato e questo gioca a favore della band, che, per scelta si muove in un terreno sicuramente già molto battuto, in cui cadere negli stereotipi potrebbe essere fin troppo facile. Non male anche l’incursione nella psichedelia di “Starlight Shgadow”, che rimanda addirittura agli anni ’70, se proprio dobbiamo usare la macchina del tempo musicale.

Forse si poteva giocare meglio sulla scaletta, mettendo un po’ di vivacità nel finale, che predilige (fin dalla cadenzata “Numbness”) invece i toni meno accesi, ma è una sottigliezza.

Un buon punto di partenza!

 

Thom Yorke live in Italia per 5 ...

Lo storico front-man dei Radiohead, Thom Yorke, riporta in Italia il suo tour italiano “Thom York’s Tomorrow Modern Boxes”. Thom Yorke ...

“Il nostro disco è stato una ...

di Riccardo Cavrioli e Antonio Paolo Zucchelli (traduzione e trascrizione) Gli Shadowparty sono un supergruppo composto da componenti di ...

Mid90s

di Elvezio Sciallis (La Tela Nera) Dopo Paul Dano con “Wildlife”, altro grande esordio alla regia (e scrittura) di un attore, ...

EP: The Duke of Randwick – ...

Le notizie su questa band australiana scarseggiano: qualche singolo piazzato nel corso del 2018 e prontamente diffuso in rete, qualche data, ...

Gianni Maroccolo – Alone ...

Gianni Maroccolo fa parte di una generazione tra le più intraprendenti, musicalmente, in Italia. La sua biografia parla da sé, dai Litfiba ...