SIMON LOVE
Sincerely, S. Love x

[ Tapete - 2018 ]
7
 
Genere: indie-pop
Tags:
 
18 luglio 2018
 

Piacevole e scorrevole secondo album per il buon Simon Love, che esordiva nel 2015 con “It Seemed Like A Good Idea At The Time” (uscito per la defunta, ahimè, Fortuna Pop), che racchiude 10 perle dal sapore brit-twee-pop, adattissime a queste calde giornate estive.

Prendete la giusta dose di Electric Light Orchestra, un pizzico di Belle And Sebastian, arrangiamenti corposi fatti di fiati e archi che saltano fuori a ravvivare il tutto e poi gente come Bowie e i Supergrass meno irruenti e il mix che potrette ottenerne sarà simile al gusto melodico, invitante e accattivante, del buon Simon (che a me sempre più sembra assomigliare a Tim Roth, e forse proprio per questo mi sta simpatico solo a vederlo).

Un disco che alterna cose più pimpanti a morbide ballate agrodolci, non inventando nulla, ma che anzi vi rimetterà nella testa tante altre band che poi ovviamente avrete una gran voglia di riascoltare! Da una “I Fucking Love You” che pare “Animal Nitrate” dei Suede rifatta dai Divine Comedy alle vibrazioni Beach Boys di “Joey Ramone”, passando per la grazia gentilissima di “Golden Boy” e le carezze deliziose del miglior brano del lotto, ovvero “All This Dicking Around (Is Bringing Me Down)”, che sa di Beatles tanto quanto di un Noel in vena di classicismi purissimi.

Più che consigliato.

Tracklist
1. God Bless The Dick Who Let You Go
2. The Ballad Of Simon Love
3. Joey Ramone
4. Stephen Timothy West
5. I Fucking Love You
6. Tennis Fan
7. Golden Boy
8. (Why'd You Get That) Tattoo Girl?
9. All This Dicking Around (Is Bringing Me Down)
10. Not If I See You First
 
 

James – Living in ...

Tornano i James, band inglese emersa in pieno periodo Madchester (scena musicale dalla quale gli stessi hanno comunque storicamente cercato ...

Miles Kane – Coup de Grace

Miles Kane è sicuramente uno dei più influenti alfieri della scena mod-revival degli anni 2000 (e non a caso testimonial per Fred Perry), ...

The Beths – Future Me Hates ...

Lo so, ci sono alcune cose che potrebbero suonare scontate parlando dei cari The Beths, neo zelandesi di Auckland. La prima è che di loro ...

The Vryll Society – Course Of ...

Popedelici di tutto il mondo unitevi sotto la bandiera dei The Vryll Society. Il gruppo di Liverpool arriva finalmente all’album ...

Radiodervish – Il Sangre E Il ...

Come già successo in occasione del precedente “Cafè Jerusalem”, uscito nel 2015, anche stavolta i Radiodervish, storico sodalizio ...