UNDERWORLD & IGGY POP
Teatime Dub Encounters

[ Caroline International - 2018 ]
8
 
Genere: Elettronica, Rock Elettronico
 
di
30 luglio 2018
 

Vedere accostati i nomi Underlworld e Iggy Pop fa venire subito in mente l’OST del film “Trainspotting”, regia Danny Boyle ed uscito nel 1996, che rappresentò per i primi una vetta di diffusione altissima con “Born Slippy”, per il secondo una rivalutazione clamorosa del pezzo “Lust for Life”, originariamente uscito nel 1977.

Metti allora che, a 22 anni di distanza, a Rick Smith degli Underworld venga chiesto di lavorare per la colonna sonora del sequel “T2 Trainspotting”  e che nello stesso hotel di Londra dove questi aveva allestito una camera/studio di registrazione, incontri lo stesso Iggy Pop: da lì, come da perfetta tradizione londinese, un tè insieme e l’idea di buttare giù qualcosa, che poi diventerà questo EP di 4 tracce “Tea Time Dub Encounters”.

Ed il risultato, è da leccarsi i baffi.

“Bells & Circles” con la sua base techno-trance e la batteria dal groove rettilineo fa da sfondo al parlato dell’Iguana Pop che racconta, in uno stato di apparente scarsa lucidità, come era bello fumare sugli aerei di linea, tra strisce di cocaina ed approcci alle hostess; in “Trapped” invece i ritmi si fanno più claustrofobici e serrati, incalzanti e d’allarme; in “I’ll See Big” Iggy Pop si trova come a rivedere sue istantanee da giovane, e coglie l’occasione per raccontare della sua vita passata con excursus soprattutto sulle amicizie che si è trovato vicine col passare del tempo, il tutto in atmosfera più ovattata e lounge; per chiudere, “Get Your Shirt” è un vero e proprio pezzo dai beat elettro dance-rock puri ed argentini, con tanto di coro femminile etereo e sensuale in sottofondo.

Attenzione, quindi: l’ora del tè, se si incontrano Underworld ed Iggy Pop, può avere risultati sfavillanti come questo EP, un vero proprio “High Tea”, dal costume e gusto squisitamente british.

 

Tracklist
1. Bells & Circles
2. Trapped
3. I’ll See Big
4. Get Your Shirt
 
 

Sambassadeur – Survival

L’idea di pop che hanno i Sambassadeur è la nostra. C’è poco da fare. Una canzone semplice, in apparenza, che ti rinfranca ...

These New Puritans – Inside ...

I These New Puritans continuano la loro quieta ascesa in un inafferrabile empireo di art-rock lontano da ogni trend musicale. La band ormai ...

Idlewild – Interview Music

Tornano gli scozzesi Idlewild autentici pezzi da novanta di quello che nella seconda metà degli anni 90 venne etichettato come post ...

Apparat – LP5

Chiudete gli occhi, immaginatevi d’essere all’interno di una stanza vuota, con una sola finestra che mostra il mare e un ...

Priests – The Seduction of ...

Non sono stati tempi facili per la band di Whashington D.C. Quando tutto sembrava procedere per il meglio, con il loro debut “Nothing ...