BODEGA
Endless Scroll

[ What's Your Rupture? - 2018 ]
7.5
 
Genere: post-punk, art-punk
Tags:
 
6 Agosto 2018
 

Se ne parla tanto, li si loda e loro valorizzano questo chiacchierare con un ottime interviste e soprattutto un ottimo disco. Stiamo parlando dei Bodega, guidati dall’estro compositivo di Ben Hozie, che, coadiuvato dall’ottimo lavoro di Austin Brown (Parquet Courts), spinge l’acceleratore per sfrecciare con disinvoluta in territori post-art-punk, in cui un basso saltellante e incalzante si sposa con chitarre per farci muovere, ballare, saltare e sudare.

Ma non solo. Non c’è solo il “fun” in questa formazione, anzi, il messaggio è fondamentale. Una critica, tutt’altro che velata, sulle nostre dipendenze mediatiche e social e sul fatto che siamo i primi a dover cambiare qualcosa nella nostra quotidianità, senza stare a lamentarci dell’ “uomo nero” che tira i fili, molto più in alto noi. Ironici, spigolosi e sopratutto pungenti, tanto nel sound che nei testi (urlati, cantati, declamati a più voci): il gioco è fatto. E gli applausi meritati.

Se amate i Parquet Courts crediamo proprio che i Bodega faranno al caso vostro, ma non pensate a dei semplici cloni, anzi, il loro punk si veste tanto di pop (“Jack In Titanic”) quanto lavora ottimamente sul ritmo, per sporcarsi a dovere così come diventare pure sbarazzino. Occhio che il meglio è rimasto alla fine, con la travolgente “Truth Is Not Punishment” piazzata come ultimo brano! Gran bel lavoro!

Credit Foto: Kirsten Kay Thone

Tracklist
1. How Did This Happen?!
2. Bodega Birth
3. Name Escape
4. Boxes for the Move
5. I Am Not a Cinephile
6., Can't Knock the Hustle
7. Gyrate
8. Jack in Titanic
9. Margot
10. Bookmarks
11. Warhol
12. Charlie
13. Williamsburg Bridge
14. Truth Is Not Punishment
 

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Eugenia Post Meridiem – like ...

È una tensione positiva quella che anima il nuovo disco degli Eugenia Post Meridiem. Eugenia Fera, il bassista Matteo Traverso, il ...

Weezer – SZNZ: Autumn

Con l’enorme saggezza che ci contraddistingue abbiamo deciso di aspettare che calassero le temperature e arrivasse davvero ...

Holy Coves – Druids And Bards

Terzo album per i gallesi Holy Coves, un trio capeggiato dal cantante/songwriter Scott Marsden che ha tutte le carte in regola per fare ...

Dead Cross – II

Primo disco dei Dead Cross con Mike Patton ben inserito in formazione. La musica dell’esordio datato 2017, infatti, era già stata ...

Goat – Oh Death

Probabilmente hanno veramente visto la morte in faccia, la fine di un elisir col brivido del successo, la morte per consumo o stanchezza del ...

Recent Comments