ROGER DALTREY
As Long As I Have You

[ Polydor - 2018 ]
6.5
 
Genere: Rock
 
di
17 agosto 2018
 

La storica voce dei The Who rifà capolino con questo album solista “As Long As I Have You” che, al netto di “Certified Rose” e “Always Heading Home”, presenta una reinterpretazione in chiave rock molto pulito con accenti soul e gospel di brani classici inglesi ed americani, più o meno celebri, tra cui la title track “As Long As I Have You” di Garnet Mimms & The Enchanters e “You haven’t done nothing” di Stevie Wonder.

All’album partecipano anche il sodale Pete Townshend, Mike Talbot (Style Council)e Sean Genockey (che ha collaborato con Suede e Proclaimers); una menzione particolare per la cover di “Into My Arms” di Nick Cave eseguita con buona profondità, delicatezza ed immancabile fascino.

Seppur la produzione artistica di Daltrey (e dei The Who) sia da anni avviata al crepuscolo, c’è comunque buona energia ed intensità, e fa sempre piacere sentire la voce di uno dei più grandi alfieri della storia del rock mondiale.

Ciao Roger!

Tracklist
1. As Long As I Have You
2. How Far
3. Where Is A Man To Go?
4. Get On Out Of The Rain
5. I've Got Your Love
6. Into My Arms
7. You Haven't Done Nothing
8. Out Of Sight, Out Of Mind
9. Certified Rose
10. The Love You Save
11. Always Heading Home
 
 

Death Cab For Cutie – The ...

I Death Cab For Cutie hanno pubblicato sei EP nella loro ormai lunga carriera. Un buon modo per riunire sotto lo stesso tetto versioni ...

Clairo – Immunity

Clairo è un altro tassello che è parte di una wave di nuove viralità e innovative forme artistiche che vanno oltre i singoli e la musica ...

Ezra Furman – Twelve Nudes

A distanza di un anno e mezzo dal precedente ottimo lavoro “Transangelic Exodus”  ritorna Ezra Furman, e lo fa con un album diverso, ...

The S.L.P. – The S.L.P.

“Mi sento come avessi visto la Terra dallo spazio”, dice il buon Pizzorno, deus ex machina dei Kasabian alla sua prima ...

Thee Oh Sees – Face Stabber

Prima di partire per questa recensione vi consiglio caldamente di leggere quelle dei loro album precedenti “Smote Reverse” e ...