MOGWAI
KIN (OST)

[ Rock Action - 2018 ]
7.5
 
Genere: Post Rock, Synth Rock, Ambient, OST
Tags: ,
 
di
3 settembre 2018
 

I Mogwai, ormai top players assoluti della scena post rock, non sono nuovi a progetti di colonne sonore (si ricordi quella per “Zidane: A 21ST Century Portrait” o il più recente “Atomic”): stavolta l’incarico è per il nuovo film, debutto, di Jonathan e Josh Baker, “KIN”, un crime thriller che annovera nel proprio cast, tra gli altri, James Franco e Jack Reynor; ed è la prima volta che Stuart Braithwaite e sodali si misurano, riferendo peraltro genuino entusiasmo, con la colonna sonora completa di un lungometraggio.

L’approccio è, a sua volta, una novità per la band scozzese: meno chitarre, paesaggi sonori fatti di effettistica e di un pianoforte con note semplici e scandite, per un’atmosfera eterea, rarefatta, nebulosa, a tratti apocalittica, che si chiude con la traccia finale “We’re Not Done (End Title)”: un’esplosione dinamica di luce e pace, nella quale (merce rara) si sente anche la voce di Braithwaite.

Come accade con il dividendo di un’azienda solida, credibile, che continua a confermarsi, l’ascoltatore dei Mogwai è ad oggi una sorta di azionista che si tiene stretto il titolo e ne gode, soddisfatto, il profitto.

 

 

 

Tracklist
1. Eli's Theme
2. Scrap
3. Flee
4. Funeral Pyre
5. Donuts
6. Miscreants
7. Guns Down
8. KIN
9. We're Not Done (End Title)
 
 

Gruff Rhys – Pang!

Gruff Rhys ama cambiare, stupire. Difficile trovare un filo conduttore nell’ormai lunga carriera solista del frontman dei Super Furry ...

Lana Del Rey – Norman Fucking ...

Ogni volta che Lana Del Rey pubblica un album il dibattito tra estimatori e detrattori della musica di Elizabeth Grant diventa sempre più ...

Kazu Makino – Adult Baby

Siamo abituati a sentire la voce eterea di Kazu Makino nei Blonde Redhead a fianco dei gemelli Simone e Amedeo Pace, ma ora Kazu ha deciso ...

Frankie Cosmos – Close It ...

Sempre molto prolifica la giovane Greta Kline, titolare del progetto Frankie Cosmos: dopo un anno e mezzo dal precedente “Vessel”, ...

The Futureheads – Powers

Aspetti positivi: i ritorni sono sempre graditi. Specie se le cose che più si ricordano negli ultimi anni circa la band di Sunderland sono ...