ALBUM: ARMY OF MOTHS
Sorry To Disturb You

 
di
4 Ottobre 2018
 

Aiutateci.

Da Glasgow arriva la proposta degli Army of Moths di David Sherdidan, Debt Joy e JT: serve aiuto perché nell’oretta e passa del loro primo album “Sorry To Disturb You” si tirano in ballo decenni e decenni di pop, rock , elettronica e limitrofi e più facilmente edibili. Ed è tutto nello stesso calderone, seppur ogni traccia abbia un’evidente vita propria.

Tra synth, chitarre dagli agganci immediati, lunghe e vaporose trame di tastiera, possiamo trovare dentro Pulp, Muse, Devo, Franz Ferdinand, Bloodhound Gang, Madness (provare per credere “I See You” e “Little Moth”) e chi più ne ha più ne metta, in ambientazioni punk, psichedeliche, glam, e cornici che spaziano dal rock più ’60 a quelle di un musical; c’è anche tanto Bowie (“Emily Said” sembra un mash up con “Kashmir” di memoria Jimmy Page, “Kaleidoscope” pure sembra un lisergico omaggio al Duca Bianco), tanto gusto per il britpop stile primissimi Blur, per il punk-rock più gotico e luciferino (“ANGELBOY”), echi del Moby di qualche lustro or sono (“D.A.D.A”), passando per distorte orbite allucinate, a tratti come sconclusionate (sembra, a momenti, di essere di fronte a b-sides di “Piper at The Gates of Dawn”), pazze e burlesque, via per sonorità che riportano alla mente gente come Donovan, gli Arcadium, con nette sbandate dalle lunghe code prog, o chitarre che ci portano in una dimensione trip-hop à-la Massive Attack/Death in Vegas (“Wonderland”) per sublimare un attimo dopo atterrando nel mondo dell’indie più Lo-Fi e Horror-rock (“One Day Soon”).

C’è così tanta roba dentro la pentola, con sapori così tanto diversi ma nettamente distinguibili, che non sappiamo se siamo di fronte a dei maestri dell’eclettismo o a un meltin’ pot dei più cazzeggianti.

O forse lo sappiamo, ma… aiutateci voi!

 

Oggi “Once Upon a Time” dei ...

Abbiamo recentemente analizzato le origini post-punk di uno dei gruppi pop di maggior successo degli anni ’80, i Simple Minds di Jim ...

The Staves pubblicano il terzo ...

Dopo aver pubblicato una manciata di singoli nei mesi scorsi, le inglesi Staves hanno annunciato oggi il loro terzo LP, “Good ...

Arlo Parks pubblicherà il suo ...

E’ da un po’ di tempo che seguiamo Arlo Parks e oggi finalmente è arrivato l’annuncio del suo primo LP. La giovane ...

Nilüfer Yanya torna con un nuovo ...

Dopo il convincente album d’esordio, “Miss Universe” (leggi la recensione), uscito nel marzo dello scorso anno, Nilüfer ...

“I testi del disco sono ...

I Magick Mountain sono un nuovo supergruppo di stanza a Leeds: la band, infatti, comprende Tom Hudson (Pulled Apart By Horses), Lins Wilson ...