EXTRA ARMS
Headacher

[ Get Party Records - 2018 ]
7.5
 
Genere: power-pop
Tags:
 
24 Ottobre 2018
 

La dice già lunga la copertina di questo delizioso nuovo album degli Extra Arms. Un teschio con la testa scoperchiata e il cervello che ribolle, che manda fulmini, mentre gli occhi passano dal pesto al lacrimante. Insomma il segnale generale di una vitalità pure eccessiva o di una notte comunque passata ad alti livelli, con le conseguenze che si notano il giorno dopo e i nostri pensieri che ancora scalpitano.

Rappresentazione perfetta della musica degli Extra Arms, con Ryan Allen e la sua truppa che veicolano volumi alti, passione e cavalcate power-pop che possono davvero fungere da colonna sonora di una serata vissuta “pericolosamente”.

Compendio perfettamente riuscito (e perfettamente godibile) di una scuola che ha avuto maestri illustri come Mac McCaughan (la title track) o Bob Mould (“Old Heads”), giusto per fare due nomi pesanti. Chitarre che viaggiano veloci, grintose e melodie che continuano senza soluzione di continuità, una dietro l’altra. A tratti ci vengono in mente i Foo Fighters, ma quelli di un brano immediato e vincente come “Learn To Fly”, tanto per capirci. Gioiellini del disco? Beh, sicuramente “Why I Run”, per non parlare di “You Make The Life You Want”, vera e propria corsa a perdifiato, ma lasciateci citare anche la ballata “Honey Brown”, che guarda con affetto alla Scozia dei Teenage Fanclub.

Un disco rinfrancante!

Tracklist
1. Headacher
2. Done to Death
3. Under Surveillance
4. Why I Run
5. Honey Brown
6. Old Heads
7. Ends Meet
8. You Make the Life You Want
9. Til the Casket Drops
10. Push the Button
11. The Last One
 
 

Snowgoose – The Making of You

A sette anni di distanza dal primo eccellente album “Harmony Springs” ecco nuova produzione a firma Snowgoose, progetto guidato ...

Paul Weller – On Sunset

Paul Weller ha vissuto una sorta di seconda o terza giovinezza negli ultimi dieci / quindici anni, impegnato come non mai a far dischi con ...

Waldeck – Grand Casino Hotel

Il mondo della musica è pieno di personaggi singolari, ad esempio Klaus Waldeck. Promettente da bambino, carriera bruscamente interrotta ...

Nana Grizol – South Somewhere ...

Dopo tre album pubblicati per la Orange Twin, i Nana Grizol di Theo Hilton ritornano con un nuovo lavoro sulla distanza, questa volta ...

Hum – Inlet

Dalle radici di puro shoegaze sono rispuntati dopo ben ventidue anni gli statunitensi Hum. La band di Champaign, Illinois, si presenta a ...