ADRIANNE LENKER
Abysskiss

[ Saddle Creek - 2018 ]
7.5
 
Genere: indie-folk
 
26 Ottobre 2018
 

A distanza di quasi cinque anni dal suo debutto solista, “Hours Were The Birds”, Adrianne Lenker, frontwoman e chitarrista dei Big Thief, ritorna con un nuovo LP, uscito da pochi giorni via Saddle Creek: scritto per la maggior parte quando era in tour con la sua band principale, il disco è stato prodotto da Luke Temple degli Here We Go Magic.

Era abbastanza ovvio aspettarsi un album piuttosto cupo dalla Lenker e cosi effettivamente è, ma qui si puo’ trovare una gamma varia di temi ed emozioni: semplice e decisamente spoglio “Abysskiss”, scritto solo con la chitarra (soprattutto acustica), a cui qualche rara volta si aggiunge un piano o un synth, lascia la voce della musicista di NYC al centro di tutto.

La triste “Terminal Paradise” apre questo lavoro in assoluta tristezza, parlando di morte ed è immediatamente seguita, invece, da “From”, una specie di ninna nanna dalla grande sensibilità, che sa perfettamente come emozionare chi ascolta.

“Out Of Your Mind”, in seguito, presenta finalmente la chitarra elettrica: la sua potenza e quella nascosta voglia di esplosività, che non verrà poi mai esaudita, crea un bel contrasto con la voce ancora molto da bambina della Lenker.

Infine “What Can You Say”, con la sua dolcezza infinita, anche se la malinconia per due amanti che si lasciano è forte, è forse la traccia più luminosa del disco e una vera delizia.

“Abysskiss”, nella sua semplicità, ci sa comunque colpire al cuore: temi delicati come morte, amore, perdita sono toccati dalla Lenker con tatto, sensibilità, gentilezza e crediamo che questo album sarà capace di scaldarci nelle malinconiche lunghe e fredde notti invernali.

Tracklist
1. Terminal Paradise
2. From
3. Womb
4. Out Of Your Mind
5. Cradle
6. Symbol
7. Blue And Red Horses
8. Abyss Kiss
9 What Can You Say
10. 10 Mile
 
 

Asgeir – Bury The Moon

Un colpo al cerchio e uno alla botte per il buon Ásgeir, che anche questa volta trova il fedele aiuto di John Grant nel tradurre le sue ...

The Courteeners – More. ...

Sin dagli albori della loro carriera, i Courteeners hanno dimostrato di conoscere i trucchi per cavalcare l’onda, come i surfisti più ...

Tame Impala – The Slow Rush

Premessa fondamentale, quanto semplicistica: il sottoscritto rientra nella schiera di coloro che hanno adorato i primi due album a firma ...

Green Day – Father Of ...

Celebrare lo stile di vita di chi se ne fotte altamente di tutto e tutti. Il comunicato stampa che accompagna l’uscita di “Father Of ...

Christopher Paul Stelling – ...

Christopher Paul Stelling è arrivato all’album numero cinque della sua carriera con questo “Best Of Luck”, uscito a tre anni di ...