BIG BLISS
At Middle Distance

[ Exit Stencil Recordings - 2018 ]
7
 
Genere: New Wave, Post Punk Revival, Indie Rock
 
di
31 ottobre 2018
 

Newyorchesi, con quel sound e quella voce vibrante à-la Paul Banks che ti rimandano subito al mondo (dei primi) Interpol: sono i Big Bliss, con il primo loro lavoro in studio “At Middle Distance”.

E se la base di partenza è quella del post-punk più scolastico ed ortodosso, i ragazzi di Brooklyn ci mettono del loro ampliando la tavolozza dei colori uscendo dai convenzionali toni scuri con chitarre dal gusto 80’s e new wave e linee di basso profonde quanto melodiche, senza perdere lucidità nei testi che emergono come personali, intelligenti, frutto di un’ottima capacità di osservazione di quello che succede a loro ed intorno a loro nelle moderne dinamiche della quotidianeità.

Testa alta a guardare il cielo d’autunno e quella stella che di notte esce dalle nuvole per poco tempo, quanto basta però per godersela appieno, come è da godersi la validità di questo “At Middle Distance”.

Promossi.

Tracklist
1. Constants
2. Fortune
3. Surface
4. Dupllicate
5. High Ideal
6. Answer
7. Richard Race
8. Content Saves
9. Conscious Being
10. RTK
 
 

Death Cab For Cutie – The ...

I Death Cab For Cutie hanno pubblicato sei EP nella loro ormai lunga carriera. Un buon modo per riunire sotto lo stesso tetto versioni ...

Clairo – Immunity

Clairo è un altro tassello che è parte di una wave di nuove viralità e innovative forme artistiche che vanno oltre i singoli e la musica ...

Ezra Furman – Twelve Nudes

A distanza di un anno e mezzo dal precedente ottimo lavoro “Transangelic Exodus”  ritorna Ezra Furman, e lo fa con un album diverso, ...

The S.L.P. – The S.L.P.

“Mi sento come avessi visto la Terra dallo spazio”, dice il buon Pizzorno, deus ex machina dei Kasabian alla sua prima ...

Thee Oh Sees – Face Stabber

Prima di partire per questa recensione vi consiglio caldamente di leggere quelle dei loro album precedenti “Smote Reverse” e ...