PAINT
Paint

[ Mexican Summer – 2018 ]
6.5
 
Genere: Psych pop
 
14 novembre 2018
 

PAINT è l’incarnazione solista e psichedelica di Pedrum Siadatian, chitarrista degli Allah-Las che si è preso una momentanea vacanza dal beat folk californiano che tanta fortuna ha portato ai quattro ragazzi, losangelini d’adozione. Quest’avventura in solitaria è nata nel 2016 durante e dopo il tour di “Calico Review” quando Siadatian ha iniziato a registrare i demo di questi dodici brani, poi rifiniti (ma non troppo) in studio con l’aiuto del produttore Frank Maston (che ha suonato con Jacco Gardner e gestisce la Phonoscope Records).

C’è un po’ di tutto in “PAINT”. Chitarre fuzz e jangle, un pizzico di blues, qualche organo adeguatamente distorto, la sensibilità pop di “True Love (Is Hard To Find)” e “I Didn’t Know A Thing”. Psichedelia sui toni del violetto come nel video di “Daily Gazzette” (diretto da Sam Kristofski che ha collaborato con gli Unknown Mortal Orchestra) e in quello di “Moldy Man” per non parlare poi della copertina essenziale, quasi spartana dell’album. Pedrum Siadatian s’ispira chiaramente al Syd Barrett più acido, melodico e disinibito soprattutto in “Plastic Dreams”, “Just Passin’ Thru” e “Silver Streaks”.

Ma la pazzia selvaggia del Crazy Diamond non ha contagiato Siadatian, che resta abbondantemente dentro i confini del lecito e consentito concedendosi appena qualche libertà in “Wash” e nell’ omaggio finale a Gregory Corso. Mette il pilota automatico e viaggia a velocità di crociera in un album che scorre via tranquillo e rilassato, senza acuti né particolari momenti morti. Buone vibrazioni a profusione ma manca un po’ di varietà, il colpo a effetto, il virtuosismo capace da solo di far vincere la partita senza bisogno dei tempi supplementari.

Tracklist
1. Intro
2. Daily Gazette
3. Plastic Dreams
4. Moldy Man
5. Silver Streaks
6. True Love (Is Hard To Find)
7. Splattered
8. Just Passin’ Thru
9. I Didn’t Know A Thing
10. Heaven In Farsi
11. Wash
12. Outro/Corso
 
 

The Smashing Pumpkins – Shiny ...

La situazione del mio Milan è molto vicina alla band di Billy Corgan, che oggettivamente fa parte della storia e ha scritto pagine di ...

Bloodbath – The Arrow Of ...

Vatti a fidare di quei simpaticoni dei Bloodbath. Non hanno un’ottima cera, ma finalmente sono tornati. Eppure quattro anni fa ci avevano ...

The Ar-Kaics – In This Time

Iniziare la recensione di questo disco firmato The Ar-Kaics partendo dalla cover mi sembra una buona idea. In genere non vengono neppure ...

Jacco Gardner – Somnium

Avevamo conosciuto Jacco Gardner grazie ai suoi due precedenti lavori che si erano rivelati molto interessanti. Alcuni lo avevano paragonato ...

Bill Ryder-Jones – Yawn

Il giorno dell’uscita del suo nuovo disco, Bill Ryder-Jones ha pubblicato un messaggio su Instagram che diceva “non sono stupido, mi ...