IN A STATE OF FLUX FESTIVAL: LA NUOVA EDIZIONE DEL PRIMO FESTIVAL SHOEGAZE ITALIANO IL 18 GENNAIO A BOLOGNA

 
5 dicembre 2018
 

Venerdì 18 gennaio farà tappa a Bologna ‘In a State of Flux Festival‘, il primo festival shoegaze italiano. La terza edizione si terrà sul palco del Mikasa.
Nato da un’idea di Davide De Polo (The Mystic Morning, The Persuaders DJ set) e liberamente ispirato al glorioso ‘Rollercoaster tour’, che vedeva in line-up The Jesus and Mary Chain, My Bloody Valentine, Dinosaur jr. e Blur, il festival porta in giro una sintesi di quella scena che all’estero chiamano “italogaze”: da anni ormai i cultori del genere stravedono per il suono carico di riverbero e fuzz di band come Stella Diana e Clustersun, e scoprono con piacere le molte altre che animano la scena tricolore. Si è anche creato un certo spirito di squadra tra le band, molte delle quali, riunitesi nel Mutiny Collective, si mantengono costantemente in contatto per scambiarsi idee e organizzare eventi.

La prima band in line-up ad essere annunciata sono proprio gli Stella Diana, che proprio su IFB abbiamo spesso lodato. Di base a Napoli e attivi dal 1998, hanno pubblicato quest’anno l’atteso quinto album in studio, “57”. Sono riusciti negli anni a costruirsi una fanbase internazionale di tutto rispetto pur avendo cantato esclusivamente in italiano fino al 2015 e, mentre continuano ad esplorare nuove frontiere soniche, il loro stile rimane immediatamente riconoscibile.

‘In a State of Flux’ è totalmente autorganizzato dai ragazzi del collettivo Mutiny, con la collaborazione di una rete di media partner tra cui Shoegaze Blog e Shoegazin’ Your Waves, e il supporto promozionale di Kool Things Promotions.
Forte del successo delle prime due edizioni a Milano, il beautiful noise made in Italy è ora pronto a spettinare Bologna.

 

Pelican – Nighttime Stories

Sei anni dopo “Forever Becoming” e a quattro dall’ EP “Cliff” tornano i Pelican, alfieri di quella branca strumentale del post ...

Kate Tempest – The Book Of ...

“I came to under a red moon / Thirsty for water / My eyes were like shovels in the soil of the sky”. Comincia così “The Book Of Traps ...

Amyl and the Sniffers – ...

Primo album per Amyl and the Sniffers, band australiana che in soli tre anni e un paio di E.P., è riuscita a crearsi un nutrito seguito di ...

Hatchie – Keepsake

La principessa Hatchie, che qui su IFB gode di venerazione e statue personalizzate in redazione per celebrare il doveroso tributo, non ...

Nirvana: La TOP 10 Brani

Rileggere i testi di Kurt Cobain, oggi, soprattutto per le generazioni che non hanno vissuto in prima persona gli anni Novanta, può ...