THREELAKES AND THE FLATLAND EAGLES
Golden Days

[ Upupa Produzioni - 2018 ]
7.5
 
Genere: heartland rock,Americana
 
31 dicembre 2018
 

Threelakes è ritornato lo scorso ottobre con questo suo secondo disco insieme ai suoi Flatland Eagles a distanza di cinque anni dal suo debutto “War Tales”.

Luca Righi, questo il nome del musicista mantovano titolare del progetto (il moniker Threelakes proviene proprio dai tre laghi della città virgiliana), lo abbiamo visto spesso negli ultimi anni, protagonista sui palchi di club emiliani: attraverso il suo folk e le sue storie sincere ci ha saputo scaldare ed emozionare in ogni occasione e sicuramente nutriamo curiosità verso questo nuovo lavoro.

Registrato nell’estate del 2017, il nuovo disco vede Threelakes abbandonare la sua tradizionale chitarra acustica per passare, invece, a quella elettrica, per camminare su sentieri più rock made in USA con citazioni che passano per gente come Bruce Springsteen, Tom Petty e Ryan Adams.

Se “Golden Days”, la title-track, posta proprio alla fine del disco, è probabilmente il brano più tranquillo e sentimentale di questo nuovo album, ce ne sono altri che, invece, vedono le chitarre graffiare e costruire panorami sonori decisamente più grintosi e intensi, come il primo singolo “Brothers”, che ha quel profumo di infinite highway sporche e polverose e sembra il perfetto soundtrack per un lungo viaggio coast to coast.

“Ask Something New”, invece, pare voler recuperare quel Boss che abbiamo apprezzato con “The Rising” (2002): riflessivo e capace di emozionare con le sue note.

Luca e i suoi compagni di viaggio sembrano aver voluto spostare i loro orizzonti con questo nuovo album, ma le loro canzoni, anche dopo aver attaccato la spina, sanno comunque colpire al cuore di chi ascolta: un altro lavoro convincente per il musicista mantovano.

Tracklist
1. The Storm
2. Brothers
3. Ambition
4. Remedy
5. Ask Something New
6. Carol
7. Heaven's Cell
8. Places
9. Golden Days
 
 

Pelican – Nighttime Stories

Sei anni dopo “Forever Becoming” e a quattro dall’ EP “Cliff” tornano i Pelican, alfieri di quella branca strumentale del post ...

Kate Tempest – The Book Of ...

“I came to under a red moon / Thirsty for water / My eyes were like shovels in the soil of the sky”. Comincia così “The Book Of Traps ...

Amyl and the Sniffers – ...

Primo album per Amyl and the Sniffers, band australiana che in soli tre anni e un paio di E.P., è riuscita a crearsi un nutrito seguito di ...

Hatchie – Keepsake

La principessa Hatchie, che qui su IFB gode di venerazione e statue personalizzate in redazione per celebrare il doveroso tributo, non ...

Combichrist – One Fire

Sulla copertina di “One Fire”, il nono album dei Combichrist, c’è il disegno di un mostro spaventoso. È una specie di Godzilla con ...