MOONWALKS
In Light (The Scales In The Frame)

[ Stolen Body - 2018 ]
7
 
Genere: psych-rock,space-rock
 
11 gennaio 2019
 

Grazie al loro debutto, “Lunar Phases” (2015), i Moonwalks avevano ottenuto ottimi consensi dalla critica ed erano anche riusciti a uscire dagli Stati Uniti, portando la loro musica in Europa (li avevamo visti pure in Italia).

A fine gennaio è arrivato questo secondo LP per la band psych-rock di Detroit: registrato in realtà addirittura nel lontano 2015, “In Light (The Scales In The Frame)”, ha visto la luce solo quest’anno grazie all’etichetta di Bristol Stolen Body Records.

L’apertura con “A Little Touch Of Gravity” ci porta subito verso un ritmo elevato con i giochi di chitarra rumorosi, vorticosi e ipnotizzanti del frontman Jake Dean ben supportati dal drumming preciso di Kerrigan Pearce.

“Dust Is Magic”, con il suo spirito minaccioso, è forse la traccia più accessibile del disco, grazie soprattutto a quel suo coro che ha un qualcosa di maledettamente poppy, pur nel tentativo di mesmerizzare chi sta ascoltando.

La lunghissima “Sequences” ci conduce, invece, verso territori desertici e, in un certo senso, più riflessivi, riuscendo, però, a crescere nel corso dei suo sei minuti e oltre, mentre nella brillante “Plastic Ono” si puo’ trovare più spazio, senza perdere comunque in adrenalina ed energia.

“In Light (The Scales In The Frame)” è un lavoro solido, forse un po’ più oscuro rispetto al suo predecessore e sicuramente porta i Moonwalks a fare un interessante passo avanti nel loro cammino.

Tracklist
1. A Little Touch Of Gravity
2. Dust Is Magic
3. Hum
4. Isreal Is Real
5. Plastic Ono
6. Sequences
7. Steam Train
8. The Joy Of Geraniums
 
 

Angelic Milk – Divine Biker ...

La prima vera perla rock’n’roll di questo 2019 arriva addirittura da San Pietroburgo ed è a firma degli Angelic Milk, guidati ...

Gia Margaret – There’s ...

Dopo un EP, “Dark / Joy”, realizzato nel 2014, a fine luglio è atterrato questo “There’s Always Glimmer”, il debutto sulla lunga ...

Deerhunter – Why Hasn’t ...

di Daniele Cardarelli I Deerhunter tornano a dare forma e musica alle visioni di Bradford Cox, e lo fanno con il loro solito carico di ...

Daniel Land – The Dream Of ...

Quando si parla di Daniel Land il pensiero va, spesso, al suo primo album, quel “Love Songs For The Chemical Generation” che ...

La Rappresentante di Lista – ...

Hype o non hype, indie o non indie, se La Rappresentante di Lista fosse andata a X Factor staremmo a parlare dei nuovi Maneskine o di “una ...