OGGI “TO LOSE MY LIFE…” DEI WHITE LIES COMPIE 10 ANNI

 
di
19 Gennaio 2019
 

Nel gennaio 2009, preceduto dai singoli “Unfinished Business”, “Death” e l’eponimo “To Lose My Life”, usciva l’album d’esordio degli inglesi White Lies.

Co-prodotti da Ed Buller (SuedePulp, per citarne due), i White Lies proposero, in piena ondata post-punk revival, la loro offerta, scura, sofferta, tra l’industriale, l’atmosferico ed il gotico, tra morte ed amore. Bravi sicuramente a coniugare trame post punk e synth pop con picchi evocativi e maestosi dati dal supporto orchestrale e dai ritornelli più che orecchiabili di Harry McVeigh, i londinesi divisero subito critica ed ascoltatori: c’era chi ne andò subito pazzo abusando al contempo dell’etichetta next big thing , chi – probabilmente più diffidente visto il grande hype creatosi intorno all’uscita dell’album – pur riconoscendo l’efficacia e la bellezza di alcuni pezzi, dava poco credito ad una potenziale futura conferma o addirittura ascesa della band inglese, accusandola di scarsa originalità e di essere sulla scena solo perché desginata a vincere in partenza.

Ebbene, col senno del poi, stavolta sarebbero stati i detrattori ad avere ragione: nonostante quasi un milione di copie vendute ed aver raggiunto subito la vetta della UK Chart, “To Lose My Life…” resta (ad oggi, e per alcuni insieme al concept “Big TV” del 2013) il capitolo migliore della discografia dei White Lies.

White Lies – To Lose My Life…
Data di pubblicazione: 19 Gennaio 2009
Tracce: 10
Lunghezza: 44:50
Etichetta: Fiction Records
Produttori: Ed Buller, Max Dingel

Tracklist:

1. Death
2. To Lose My Life
3. A Place To Hide
4. Fifty On Our Foreheads
5. Unfinished Business
6. E.S.T.
7. From The Stars
8. Farewell to The Fairground
9. Nothing to Give
10. The Price of Love

 

Oggi “Absolutely” dei ...

Il grande successo del loro esordio “One Step Beyond”, che abbiamo già celebrato (leggi qui), aveva attirato l’attenzione ...

Oggi “Washing Machine” ...

Se credete che non sia possibile rimanere per sempre giovani senza morire prematuramente non avete mai ascoltato i Sonic Youth. Il corpo ...

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

Oggi “X” degli INXS ...

Il magnetico Michael Hutchence sembra Superman sulla copertina di “X” degli INXS che supereroi avevano tutto il diritto di sentirsi dopo ...

Oggi “Rust In Peace” dei ...

Per comprendere la straordinarietà di un album come “Rust In Peace” vi basterà osservare con un po’ d’attenzione la splendida ...