MID90S

 
Tags:
 
di
21 gennaio 2019
 

di Elvezio Sciallis (La Tela Nera)

Dopo Paul Dano con “Wildlife”, altro grande esordio alla regia (e scrittura) di un attore, quel Jonah Hill noto ai più per la parte dell’amico corpulento di Di Caprio in “Wolf of Wall Street”.
Così onesto e sincero da sembrare quasi un documentario, anche per via dell’1.33:1, “Mid90s” cattura l’epoca, cattura skate is not a crime, cattura HC e DIY, cattura una buona colonna sonora nella quale a un certo punto emerge obbligatoria e sempre funzionante “Wave of Mutilation”.

Nessuna operazione-nostalgia alla “quanto era bella quella merda abissale degli anni Ottanta, signora mia“, tanto interesse nell’indagare quel momento in cui si smette di essere bambini e si sperimentano tante cose, amicizia in primis, ma anche tante botte, droga e alcol e fingering.

Praticamente ci sono solo adolescenti, tutti perlomeno simpa quando non proprio bravissimi, ma l’interprete (Sunny Suljic, già visto in “The Killing of a Sacred Deer”) è in stato di grazia, accumula premi e diventerà un figo allucinante. Sono supervisionati dall’unica adulta, la sempre più in gamba Katherine Waterston, che deve ancora restituirmi un pezzo di cuore dai tempi di “Vizio di forma”.

A24 ruleggia, on and on…

Paese di produzione: Stati Uniti d'America
Anno: 2018
Durata: 84 min
Genere: commedia, drammatico
Regia: Jonah Hill
Sceneggiatura: Jonah Hill
Produttore: Eli Bush, Ken Kao, Scott Rudin
Produttore esecutivo: Scott Robertson, Alex G. Scott, Jennifer Semler
Casa di produzione: A24, Waypoint Entertainment
Fotografia: Christopher Blauvelt
Montaggio: Nick Houy
Effetti speciali: Jake Braver
Scenografia: Jahmin Assa
Costumi: Heidi Bivens

Interpreti e personaggi

Sunny Suljic: Stevie
Lucas Hedges: Ian
Katherine Waterston: Dabney
 

It – Capitolo due

Assolutamente non all’altezza del suo gradevolissimo predecessore, “It 2” di Andy Muschietti fallisce nel mancato ...

Once Upon A Time In… ...

E’ chiaro, a suo modo Tarantino si è morigerato. Sebbene su un campo da gioco completamente diverso, “OATIH” conferma la ...

La Casa di Jack

di Samaang Ruinees (recensione che trovate sulla pagina Facebook di Horror House) Jack è un ingegnere che vuole essere un architetto. Jack ...

The Boys (Stagione 1)

Quando iniziò a circolare la voce di un progetto che avrebbe portato sul piccolo schermo una serie basata sul fumetto “The ...

Midsommar – Il Villaggio dei ...

di Micky Cardilicchia (recensione presente sulla pagina Horror House) Dopo quella perla di “Hereditary”, le mie aspettative sul ...