I HATE MY VILLAGE
I Hate My Village

[ La Tempesta International - 2019 ]
9
 
 
25 Gennaio 2019
 

Come iniziare l’anno nuovo con il botto?  Scoprire che Fabio Rondanini (batteria Calibro 35, Afterhours) e Adriano Viterbini (chitarra Bud Spencer Blues Explosion) hanno deciso di dedicarsi ad un nuovo progetto musicale, con produttore Marco Fasolo (Jennifer Gentle) ed alla voce Alberto Ferrari (Verdena).EEeeeeee Boom!!  “I HATE MY VILLAGE” ! Una delle sorprese più eccitanti di questo inizio anno.

Suonare con BombinoRokia Traoré deve aver risvegliato in loro passioni africane, desertiche frementi, insite  nel loro suono. Così di colpo parte “Tony Hawk of Ghana” con gli anni ’90 sparati nelle orecchie e i Tuareg che ti guardano immergerti nel deserto. E poi “Acquaragia” spumeggiante ed elettrica ma con suoni molto dolci. La voce di Alberto Ferrari si posa su batteria e chitarra in modo naturale. “Location 8” sembra fare da tramite per un’altro luogo, più compatto un’improvvisazione eclettica in soli quarantaquattro secondi. “Tramp” potrebbe esser suonata in un vivace pub inglese fumando del narghilè, la chitarra sembra quasi prendersi gioco dell’ascoltatore, quasi non gli si sta dietro! Si percepiscono le diverse influenze musicali degli artisti e la loro capacità di fondere assieme musica proveniente da culture diverse. “Fare un fuoco” ad esempio ti porta a pensare alla canzoncina “Gli indiani al centro della terra” cantata nel South Brox (NY) regno dell’hip hop. Si conclude con “I ate my village” cambi di ritmo, precisione, con il fiato sospeso fino all’ultimo secondo.Giusta per farci ripremere PLAY.

Marco Fasolo sempre un passo più avanti.

Un album da un’attitudine sperimentale, ma estremamente fluido e intenso. Non vediamo l’ora di poter essere ad un  loro live, per vedere tutta quest’energia sprigionarsi sul palco ed esserne invasi.

La copertina ricorda una locandina di un film horror anni ’70, che siano i loro protagonisti preferiti?

Tracklist
1.Tony Hawk of Ghana
2.Presentiment
3.Acquaragia
4.Location 8
5.Trampo
6.Fare un fuoco
7.Fame
8.Bahum
9.I ate my village
 
 

Khruangbin – Mordechai

Tornano i mariachi del groove texani dopo l’ottimo “Con Todo El Mundo”, e lo fanno dimostrano un invidiabile stato di ...

Sault – Untitled (Black is)

In un mondo di sovraesposizione mediatica i Sault si fanno notare per la loro misteriosa identità: arrivati al terzo album, di cui due ...

A.A. Williams – Forever Blue

C’è un’etichetta prestigiosa come la Bella Union dietro il debutto sulla lunga distanza di A.A. Williams, nome forse non molto noto ma ...

Peel Dream Magazine – Moral ...

“Agitprop Alterna” dello scorso Aprile aveva strappato unanimi consensi, così i Peel Dream Magazine di Joe Stevens hanno ...

Snowgoose – The Making of You

A sette anni di distanza dal primo eccellente album “Harmony Springs” ecco nuova produzione a firma Snowgoose, progetto guidato ...