TRACK: PUBLIC PRACTICE
Slow Down

 
31 gennaio 2019
 

Mentre preparano le valige per il tour inglese che partirà da Leeds il primo di Febbraio, i Public Practice condividono il singolo “Slow Down” pubblicato a pochi mesi dal loro debutto “Distance Is A Mirror”, EP  distribuito dalla label Wharf Cat Records. (Ne avevamo parlato piuttosto bene proprio in questa rubrica).

La band di NYC, con la bella e soprattutto brava frontwoman Samantha York, ci propone un brano pimpante dal ritmo sostenuto, con chitarre nervose e saltellanti (un loro stile che si sta chiaramente delineando). Il tema trattato è il ritmo frenetico a cui si è sottoposti vivendo in una grande città come New York e, più genericamente, della società moderna dove domina il bisogno di avere ed accumulare sempre più. “Questa canzone riflette su come venire a patti e combattere questo stato di cose” per usare le sagge parole di Sam.

Una band interessante che unisce uno spiccato senso del ritmo legato a testi sempre attuali e stimolanti. Sorvegliati speciali.

Riportiamo i dettagli del tour, per chi fosse interessato ad un viaggio in Albione ancora da comunitario…

Febbraio.
1 Leeds, Brudenell Social Club
2 Edinburgh, Sneaky Pete’s
3 Glasgow, The Poetry Club
6 Brighton, Prince Albert
7 London, Shacklewell Arms
8 Bristol, Rough Trade

 

Diventano due le date estive dei ...

I Metz, dopo aver annunciato una data prevista per venerdì 5 luglio al Lars Rock Fest di Chiusi (SI), hanno svelato ieri un altro ...

I Cure hanno suonato per la prima ...

Ieri notte i Cure si sono esibiti, sul palco della Sydney Opera House, per il primo dei 5 concerti celebrativi dei 30 anni di ...

Mi Ami 2019 – Giorno 1 @ ...

Il Mi Ami è un tessuto, un intreccio di storie, di incontri, artisti con background musicali completamente diversi e indipendenti. Il ...

Oggi “Wolfgang Amadeus ...

Ricordo con molto piacere questo agile, colorato e spigliatissimo disco dei francesi Phoenix. All’epoca li avevo etichettati come ...

Oggi “A New Kind Of Army” degli ...

Questo Sistema non è stato costruito per noi e di conseguenza non può occuparsi delle nostre necessità – non lo ha mai fatto in passato ...