BOY HARSHER
Careful

[ Nude Club - 2019 ]
6.5
 
Genere: Elettro pop, Dark wave
 
15 febbraio 2019
 

Augustus MullerJae Matthews si incontrarono qualche anno fa e, complice un ballo sulle note dei New Order, iniziarono la loro storia artistica e sentimentale.

Se i lavori degli esordi finivano per rendere più forte e convinta la loro unione, questo è l’album della rottura, anche se forse non artistica sicuramente sentimentale.

Nonostante questo i Boy Harsher continuano, in questo nuovo lavoro, a proporre un dark pop elettronico, molto ballabile, che sicuramente funziona nei luoghi adatti e con le costruzioni cinematografiche dei loro show, ma che non convince del tutto in questo nuovo album.

Se Augustus Muller da un lato compone un elettronica con una costruzione ricercata ma non abbastanza innovativa, Jae Matthews, con la sua vocalità, dà alle composizioni un’atmosfera più oscura, con una interpretazione che non lascia spazio alla forza ritmica dei brani.

Questo pur essendo un aspetto interessante del duo, non riesce a decollare all’interno dell’album e a creare una lavoro da ricordare.

Il sound della band richiama l’elettro pop degli anni 80, non tanto quello dei duo tipo Yazoo, Eurithmics o Soft Cell, ai quali naturalmente va il pensiero e dove la parte vocale era fortemente caratterizzante, ma piuttosto alcune cose dei Depeche Mode del loro secondo e terzo album .

Ovviamente il lavoro risente anche della loro nuova situazione personale e spesso è il tema dell’ abbandono a dominare i testi, descritto in una maniera quasi cinematografica, anche nei brani che ho maggiormente apprezzato che sono sicuramente “LA”,”Face the Fire” e “Tears”.

Questo è un album che può anche affascinare ma, personalmente, non l’ho trovato abbastanza innovativo, riproponendomi un sound che già negli anni 90 sembrava aver già detto tutto.

Tracklist
1. Keep Driving
2. Face The Fire
3. Fate
4. LA
5. Come Closer
6. The Look You Gave (Jerry)
7. Tears
8. Crush
9. Lost
10. Careful
 
 

Wand – Laughing Matter

Sapete, io, gli Wand, li ho conosciuti grazie al mio chitarrista, senza di lui non avrei mai ascoltato “1000 Days”, uno dei miei ...

Danko Jones – A Rock Supreme

Il tempo e la maturità non hanno scalfito l’anima del vulcanico Danko Jones. Il cantante e chitarrista canadese ha trascorso gli ultimi ...

Yaguar – Vision

Si intitola “Vision” l’album di debutto degli Yaguar, un quartetto nato appena tre anni fa dall’incontro di due cantanti e ...

Artmagic – I Won’t ...

Eccoli ancora, ad un anno da “The Song of The Other England”, Richard Oakes e Sean McGhee fare capolino con questo EP, ...

Versing – 10000

Piacevolissimo questo “10000” dei Versing di Seattle. Il leader della band, il buon Daniel Salas è uno di quelli che ci sta ...