THE PUNISHER SEASON 2 / DAREDEVIL SEASON 3

 
 
di
1 marzo 2019
 

The Punisher Season 2

Forse non all’altezza della stagione precedente e certamente non a quella dell’inarrivabile ‘Daredevil 3’ (dopo le cui vicende si colloca temporalmente), ‘The Punisher 2’ è l’unico seguito possibile alle vicende cupissime e iperviolente narrate nella prima stagione.
Frank Castle una vita nuova proprio non riesce a farsela, ma dopo un’odissea lunga tredici episodi assaggerà finalmente un po’ di pace, vedrà un po’ di luce e si comporterà, addirittura, un po’ misericordiosamente. I cadaveri che si lascia sulla strada non si contano, certo, e certe scene (la strage nella palestra dei russi, per dirne una) necessitano budella discrete, ma la ferocia della prima stagione (chiedete a Billy Russo) non viene eguagliata.
Molto riusciti e splendidamente recitati i nuovi personaggi (straordinario è ad esempio il tormentato “cattivo” John Pilgrim), così come i vecchi, ma comunque nessuno regge il confronto con quella maschera di dolore e figaggine yankee che Jon Bernthal ha dato al punitore.

Daredevil Season 3

Dopo quattro puntate tese ed esaltanti, fini ad introdurre un personaggio immenso come ‘The Punisher’, la seconda serie di ‘Daredevil’ perse un po’ di smalto e della crudezza che ne aveva contrattistinto la prima stagione. Tra zombie, ninja e relazione pericolosa con Elektra, ne venne fuori dunque un’infilata di episodi fumettosi e divertenti, ma mai davvero incisivi. Tanto che mi sono approcciato a questa terza stagione con un po’ di diffidenza.
Chiaramente mi sbagliavo. Con il ritorno in scena di Fisk (ancora una volta impersonificato mefistofelicamente da D’onofrio), sono tornate, amplificate, la crudezza e la cupezza che avevano contraddistinto gli esordi sul piccolo schermo di Devil. Per il diavolo di Hell’s Kitchen è una serie senza armatura, senza fede, senza speranza, senza giustizia. Così scura che alla fine il bene per trionfare deve scendere a compromessi con il male, che è inestinguibile, stratificato, infilitrato. Ovunque.
Lasciare perdere se si è paerticolarmente sensibili alle botte, perché ce ne sono tante e sono così crude che te le senti addosso.
Assolutamente sopra la media delle serie Netflix il pacco attori, che regala grandi personaggi anche tra i comprimari. Indimenticabile ad esempio la discesa nell’inferno dell’agente del FBI Raz Nadeem.

Daredevil:
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 2015-2018
Formato: serie TV
Genere: azione, supereroi
Stagioni: 3
Episodi: 39
Durata: 48-61 min (episodio)
Ideatore: Drew Goddard
Soggetto: Stan Lee, Bill Everett (fumetto)

Interpreti e personaggi

Charlie Cox: Matt Murdock / Daredevil
Deborah Ann Woll: Karen Page
Elden Henson: Franklin “Foggy” Nelson
Rosario Dawson: Claire Temple

The Punisher:
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 2017-2019
Formato: serie TV
Genere: azione, supereroi, thriller
Stagioni: 2
Episodi: 26
Durata: 60 min (episodio)
Ideatore: Steve Lightfoot
Soggetto: Gerry Conway, John Romita Sr.(personaggio)

Interpreti e personaggi

Jon Bernthal: Frank Castle / The Punisher
Ben Barnes: Billy Russo
Ebon Moss-Bachrach: David Lieberman / Micro
Amber Rose Revah: Dinah Madani
 

Hotel Gagarin

Metà commedia acida, magari un po’ ingenua, e arrabbiata con le istituzionacce italiane e il gioco sporco coi fondi europei, metà ...

ReMastered: Devil at the Crossroads

La leggenda narra che Robert Johnson abbia venduto, in un polveroso incrocio, sperduto tra le campagne del Mississippi, la propria anima al ...

Rolling Thunder Revue: A Bob Dylan ...

1975. Nell’anno dei festeggiamenti per il bicentenario, l’America si presenta profondamente delusa e divisa: Saigon è caduta e gli ...

I morti non muoiono

Iggy Pop e Tom Waits si incontrano nel bar di “Coffee And Cigarettes”. Tra una sorsata e un tiro, uno dei due borbotta: ...

Oggi “Rocky 2” di ...

15 giugno 1979, la saga ha davvero inizio. Il primo Rocky del 1976 era stato una semplice dimostrazione di caparbietà e di fiducia in se ...