ALBUM: STELLA DONNELLY
Beware Of The Dogs

 
13 marzo 2019
 

Australiana, ma di origini gallesi, la giovane Stella Donnelly ha pubblicato oggi il suo primo album, Beware Of The Dogs”, per la prestigiosa Secretly Canadian, a due anni di distanza dal suo EP d’esordio, “Trush Metal”.

Prodotto da Dean Tuza, questo esordio della musicista di Fremantle ci colpisce immediatamente per la freschezza del suo indie-pop, ma anche per il senso di intimità che pervade buona parte delle canzoni che lo compongono.

Stella, però, non è solo questa, perchè, dietro alle zuccherose melodie dei suoi brani, troviamo anche contenuti pesanti con temi come la misoginia (nel vecchio singolo “Boys Will Be Boys”) o la politica, duramente criticata nella title-track, “Beware Of The Dogs”.

Le delizie iniziano da subito con “Old Man” e la sua chitarrina jangly, mentre “Bistro” fa uso in maniera intelligente dei synth, che non coprono la dolcezza melodica della malinconica voce di Stella.

Splendido il già citato “Boys Will Be Boys”: seppure dal tono triste, la sua strumentazione leggera, la sua tranquillità e la passione dei vocals della Donnelly sono ingredienti che ci conquistano e ci toccano nel cuore.

Forse l’unica nota negativa viene dagli arrangiamenti un po’ troppo pomposi di “Watching Telly”, ma il suo senso melodico è così convincente e piacevole che ci sentiamo di “perdonare” subito la giovane australiana.

Un disco fresco, intelligente che sa scaldarci e condurci verso panorami più estivi: una prova davvero molto brillante e gradevole per Stella Donnelly.

 

Apollo 11: La TOP 10 dedicata alla ...

Riprendiamo da Wikipedia, che ci viene assolutamente in soccorso se dobbiamo essere chiari: “Apollo 11 fu la missione spaziale che ...

Ascolta “Songs From San Mateo ...

Adoriamo Tony Molina, per la sua verve melodica, per la sua capacità di mettere d’accordo i fan degli Weezer con quelli dei Teenage ...

I Replacements annunciano un nuovo ...

I Replacements annunciano un box set dedicato a “Don’t Tell a Soul” disco del 1989. La pubblicazione, 60 tracce divise tra 4 ...

Babybird – Photosynthesis

Non mi sembra strano definire Stephen Jones come una specie di Prince. E lo dico con tutto il rispetto (immenso) che ho per il genio di ...

Ascolta “How Long’s It ...

Mike Skinner, aka The Streets, ha rilasciato un nuovo brano. “How Long’s It Been?”, registrato e prodotto dallo stesso Skinner ...