DINO FUMARETTO
Coma

[ Trovarobato - 2018 ]
7
 
Genere: Cantautorato elettronico
 
27 Marzo 2019
 

Fumaretto è un Tyler Durden non violento, un po’ assonnato, al tappeto dopo un combattimento, insomma, in quel limbo dove la coscienza si fa disturbata. Li accomuna l’essere il fantasma di qualcun altro: Elia Billoni il primo, un anonimo impiegato il secondo.

Tyler Durden cerca di sovvertire il mondo, di cambiare le regole di una realtà che però non riflette la sua immagine, pone le basi per una rivoluzione. Dino è in coma, può capitare qualsiasi cosa, può crollare la borsa, cambiare governo: per lui è lo stesso, tanto non sente niente.

“Coma”, l’ultimo lavoro di Dino Fumaretto, è un viaggio frenetico in bianco e nero; la soundtrack di un film di Tim Burton dalle immagini spettrali. È un album fuori da ogni logica se non quella della mente di chi lo ha composto, proprio per questo azzeccato. Mai ripetitivo, mai scontato; dotato di una imprevedibilità che fa sudare freddo ad ogni brano.

Elia non ha nascosto che questa potrebbe essere l’ultima volta di Dino. Un po’ perché si cambia, un po’ perché gli argomenti, alla fine, sono sempre gli stessi, un po’ perché è in coma, e non si sa cosa lo risveglierà, la scelta è comprensibile. Un sollievo, però, un saluto di questa caratura.

La collaborazione (in studio e live) con Iosonouncane è una svolta: si percepisce in ogni aspetto, ma entrambi sono bravi a non sovrastarsi.  

L’intro di “Fiori di cantina” è un videogioco nerd pixelato, che con il passare dei secondi e dell’inquietudine diventa un creepy-game, “Sopra la mia testa” un film futurista in bianco e nero, dal montaggio frenetico, con quel click continuo della batteria che diventa un leitmotiv straniante. Ma se “Innocuo sogno di rivolta” è un brano post-punk, “Storia epica” è una suite elettronica, un viaggio steampunk tra una trama passata e suoni futuri.

Insomma, tralasciando l’aspetto citazionistico e metaforico, “Coma” è effettivamente un qualcosa di inedito inteso come nuovo, inimmaginabile. L’ascolto non è dei più agevoli e il tema, in questo, influisce parecchio, sebbene sia decisamente una scelta voluta.

Affrontare i propri demoni aiuta, così come sentir parlare di oscurità anche quando non si è in vena, soprattutto con una voce e una musica come quella di Dino Fumaretto.

Tracklist
1. Nel sonno profondo
2. Sopra la mia testa
3. Problema in affitto
4. Bicchiere
5. Fiori di cantina
6. Innocuo sogno di rivolta
7. Bicchiere rotto
8. Storia epica
9. Prima di morire
10. Coma
 
 

Einsturzende Neubauten – ...

In questi giorni pieni di noia e mestizia, mi capita spesso di imbattermi nelle parole di individui più o meno esperti che provano a ...

Spanish Love Songs – Brave ...

A due anni dal loro sophomore, “Schmaltz”, gli Spanish Love Songs sono ritornati lo scorso febbraio con questo nuovo LP, il loro primo ...

Jeff Rosenstock – NO DREAM

Il 1° gennaio 2018 Jeff Rosenstock aveva pubblicato a sorpresa il suo terzo LP, “Post-“, mercoledì scorso, sempre senza alcun ...

Charli XCX – how i’m ...

Il 6 Aprile, in una Zoom collettiva organizzata con fan dal tutto il mondo, Charli XCX dava il via ufficialmente al progetto che l’avrebbe ...

Everything Is Recorded – ...

“Friday night, London. Do you wanna come in?” Il viaggio che ci propone Richard Russell, CEO della XL Recordings, è un ...