PAOLO BENVEGNU’ & NICHOLAS CIUFERRI
I Racconti delle Nebbie

[ Woodworm - 2019 ]
8
 
Genere: Letteratura in musica
 
27 Marzo 2019
 

Benvegnù e Ciuferri hanno fatto in musica un po’ quello che ha fatto Black Mirror nelle serie tv: nove canzoni, nove racconti, nove storie diverse tra loro, tutte che lasciano la testa intorpidita, la morale scossa e un senso di vuoto che arriva al culmine quasi alla fine dell’album.

“I Racconti delle Nebbie” non è solo un album, né un libro, è l’espressione di nove mondi sommersi dei quali nessuno parla. Paolo Benvegnù è riuscito nel difficile intento di trovare la colonna sonora perfetta alle parole di Nicholas Ciuferri e lo ha fatto spaziando tra generi diversi creando un’architettura sonora degna delle migliori serie tv.

I racconti svelano un’intimità disarmante, passando dal tema dell’omosessualità a quello della prostituzione intesa come mestiere, in questo caso di un gigolò. Macchine che bruciano, torture, amori e situazioni al limite del paradossale.

Non è il caso di approfondire le storie raccontate, sarebbe come svelare il finale di un film o di un libro. A proposito di quest’ultimo mezzo, la Woodworm, loro etichetta discografica, ha pubblicato un libro-cd di 44 pagine contenente illustrazioni, testi e musica del duo atipico, segno che considerarlo “solo” un album è decisamente limitante.

C’è da chiedersi chi abbia il coraggio di affrontare tutte e nove le tracce, come se fossero i gironi di un mondo distorto nel quale, tuttavia, viviamo, spesso ignorando completamente certe situazioni, come a volersi autoconvincere che se non ci pensiamo non esistono. Invece esistono e Paolo e Nicholas le hanno esaltate nella loro disperazione.

A tutti possono capitare disgrazie e c’è chi ci ride su (“Ford Focus”) e chi si dispera (“How to wrap a gift”); ci sono amori spezzati (“Se solo”) ed altri che mutano (“Finestre”).

Queste storie valgono la pena (nel vero senso della parola) essere ascoltate più e più volte; entrano in testa e sembrano appartenerci piano piano sempre di più. L’umanità, a volte, passa anche da situazioni apparentemente lontane da noi, ma che in realtà possiamo trovarle nella porta davanti.

Tracklist
1. E tu credi in Dio?
2. Sideways
3. Servizi
4. Occhi al cielo
5. Finestre
6. Se solo
7. How to wrap a gift
8. Olocausti quotidiani
9. Ford Focus
 
 

Kevin Morby – Sundowner

Sempre piuttosto puntuale Kevin Morby realizza anche in questo triste 2020 un nuovo LP, il suo sesto solista, che arriva a distanza di ...

Anna von Hausswolff – All ...

Da tempo ormai la fatina svedese Anna von Hausswolff si è incamminata in un sentiero musicale ricco di incrinature, lontana da afflati pop ...

Jónsi – Shiver

C’era una discreta attesa per il nuovo lavoro da solista – a distanza di dieci anni dal suo esordio – di Jón Þor ...

Emmy The Great – April / ...

Era il febbraio 2016 quando Emmy The Great aveva pubblicato il suo terzo LP, “Second Love”: è passato ormai parecchio tempo, la Moss si ...

Working Men’s Club – ...

Abbiamo puntato le luci dei nostri riflettori sulla band di Sydney Minsky-Sargeant sin dai singoli d’esordio, quando la prima ...