WHITE DENIM
Side Effects

[ City Slang - 2019 ]
7
 
Genere: Alt Rock
 
di
10 aprile 2019
 

Niente da dire: James Petralli, Steve Terebecki and co. sono al top della prolificità.

Nemmeno un anno dall’uscita dell’ultimo lavoro in studio, ed ecco rimettere il petto in fuori con questo “Side Effects”: spaziando tra i generi del guitar rock, senza una precisa messa a fuoco come il precedente “Performance”, i ragazzi di Austin servono sul piatto la loro frenesia muscolare, tra cambi di passo e lampi psichedelici, con una forte impronta jam, cercando di toccare più lati possibile del perimetro.

Eccoli quindi lanciarsi a corsa, virtuosamente nevrotici, in “Small Talk (Feeling Control)”, tuffarsi in lisergici stagni sonori in “Hallelujah Strike Gold”, incalzare con fare ammiccante in “Shanalala”
o “NY Money”, mettere in mostra i bicipiti in “Head Spinning” o effettuare puri esercizi di stile in “Reversed Mirror”.

Sulla decapottabile dei White Denim è bene non cercare una meta, almeno stavolta: meglio godersi il viaggio, le curve e le accelerazioni. Se così inteso, il pollice non può che essere all’insù.

Tracklist
1. Small Talk (Feeling Control)
2. Hallelujah Strike Gold
3. Shanalala
4. NY Money
5. Out of Doors
6. Reversed Mirror
7. So Emotional
8. Head Spinning
9. Introduce Me
 
 

Sambassadeur – Survival

L’idea di pop che hanno i Sambassadeur è la nostra. C’è poco da fare. Una canzone semplice, in apparenza, che ti rinfranca ...

These New Puritans – Inside ...

I These New Puritans continuano la loro quieta ascesa in un inafferrabile empireo di art-rock lontano da ogni trend musicale. La band ormai ...

Idlewild – Interview Music

Tornano gli scozzesi Idlewild autentici pezzi da novanta di quello che nella seconda metà degli anni 90 venne etichettato come post ...

Apparat – LP5

Chiudete gli occhi, immaginatevi d’essere all’interno di una stanza vuota, con una sola finestra che mostra il mare e un ...

Priests – The Seduction of ...

Non sono stati tempi facili per la band di Whashington D.C. Quando tutto sembrava procedere per il meglio, con il loro debut “Nothing ...