GLEN HANSARD
This Wild Willing

[ Anti - 2019 ]
8
 
Genere: indie-folk,folk-rock
 
29 Aprile 2019
 

A poco più di un anno di distanza da “Between Two Shores”, lo scorso weekend Glen Hansard è ritornato con questo suo quarto LP: registrato nei Black Box Studios in Francia insieme al produttore David Odlum, il disco vede la partecipzione dei fratelli iraniani Khoshravesh, collaboratori di lunga data come Joe Doyle (al basso) e ROMY (al piano, alla voce, e agli arrangiamenti degli archi) e i musicisti elettronici di Dublino Deasy e Dunk Murphy (Sunken Foal).

Con queste premesse siamo sicuri, già prima di ascoltare per intero il nuovo LP, che il musicista irlandese tenterà di esplorare nuovi percorsi sonori e le risposte arrivano puntuali e interessanti nella successiva ora abbondante di musica.

Ci basta l’iniziale “I’ll Be You, Be Me” per capire che qualcosa sta cambiando: Hansard, infatti, qui non fa solo uso dell’elettronica, ma trova spunti funky, mentre la sua voce guadagna in profondità e intimità e il suo sound si fa più grande e ricco.

Nella successiva “Don’t Settle”, invece, tra piano e spoken word, Glen sembra volerci ricordare gente come Nick Cave e Lou Reed, talmente la sua musica diventa viscerale e sincera.

Le influenze diventano le più disparate man mano che il disco prosegue: da quelle latino americane di “Race To The Bottom” (molto belli i suoi fiati dal tono piuttosto allegro e le chitarre spagnoleggianti) a quelli africani psych-desert di “The Closing Door”.

Ovviamente c’è spazio anche per brani folk più classici come “Threading Water”, sempre molto riservata e ricca di sentimenti, o per ballate al piano quali “Who’s Gonna Be Your Baby Now”, piena di cuore ed emozioni: il processo di evoluzione prosegue in modo molto positivo in “This Wild Willing”, mentre l’ex frontman dei Frames continua a regalarci dipinti dove le sensazioni ci colpiscono dritte al cuore.

Foto Credit:Stephen Vanfleteren

Tracklist
1. I’ll Be You, Be Me
2. Don’t Settle
3. Fools Game
4. Race To The Bottom
5. The Closing Door
6. Brother’s Keeper
7. Mary
8. Threading Water
9. Weight of the World
10. Who’s Gonna Be Your Baby Now
11. Good Life Of Song
12. Leave A Light
 
 

Fontaines D.C. – A ...

La vita è una montagna russa, la più veloce e la più lunga che esista. La felicità che proviamo tra la brezza amichevole che ci ...

No Age – Goons Be Gone

I No Age hanno fatto ritorno qualche settimana fa con questo loro quinto LP – il loro secondo per la Drag City – che è arrivato a ...

See Maw – A Luci Spente

Non finirà su questi binari il variopinto scenario musicale italiano, scosso nel profondo dalla quarantena – sebbene con qualche ...

Pretenders – Hate For Sale

Il nuovo album dei Pretenders inizia … con un errore. Un’armonica che non prende la strada giusta nella title track dedicata ai The ...

The Chicks – Gaslighter

Sono sempre loro: Natalie Maines, Emily Strayer e Martie Maguire. Le (ormai ex Dixie) Chicks tornano col primo album di inediti dal 2006 ...