GLEN HANSARD
This Wild Willing

[ Anti - 2019 ]
8
 
Genere: indie-folk,folk-rock
 
29 Aprile 2019
 

A poco più di un anno di distanza da “Between Two Shores”, lo scorso weekend Glen Hansard è ritornato con questo suo quarto LP: registrato nei Black Box Studios in Francia insieme al produttore David Odlum, il disco vede la partecipzione dei fratelli iraniani Khoshravesh, collaboratori di lunga data come Joe Doyle (al basso) e ROMY (al piano, alla voce, e agli arrangiamenti degli archi) e i musicisti elettronici di Dublino Deasy e Dunk Murphy (Sunken Foal).

Con queste premesse siamo sicuri, già prima di ascoltare per intero il nuovo LP, che il musicista irlandese tenterà di esplorare nuovi percorsi sonori e le risposte arrivano puntuali e interessanti nella successiva ora abbondante di musica.

Ci basta l’iniziale “I’ll Be You, Be Me” per capire che qualcosa sta cambiando: Hansard, infatti, qui non fa solo uso dell’elettronica, ma trova spunti funky, mentre la sua voce guadagna in profondità e intimità e il suo sound si fa più grande e ricco.

Nella successiva “Don’t Settle”, invece, tra piano e spoken word, Glen sembra volerci ricordare gente come Nick Cave e Lou Reed, talmente la sua musica diventa viscerale e sincera.

Le influenze diventano le più disparate man mano che il disco prosegue: da quelle latino americane di “Race To The Bottom” (molto belli i suoi fiati dal tono piuttosto allegro e le chitarre spagnoleggianti) a quelli africani psych-desert di “The Closing Door”.

Ovviamente c’è spazio anche per brani folk più classici come “Threading Water”, sempre molto riservata e ricca di sentimenti, o per ballate al piano quali “Who’s Gonna Be Your Baby Now”, piena di cuore ed emozioni: il processo di evoluzione prosegue in modo molto positivo in “This Wild Willing”, mentre l’ex frontman dei Frames continua a regalarci dipinti dove le sensazioni ci colpiscono dritte al cuore.

Foto Credit:Stephen Vanfleteren

Tracklist
1. I’ll Be You, Be Me
2. Don’t Settle
3. Fools Game
4. Race To The Bottom
5. The Closing Door
6. Brother’s Keeper
7. Mary
8. Threading Water
9. Weight of the World
10. Who’s Gonna Be Your Baby Now
11. Good Life Of Song
12. Leave A Light
 
 

Colombre – Corallo

Quando voglio bene ad un disco, ad un artista, aspetto e temporeggio sempre prima di parlarne in un modo che possa sembrare sensato, in ...

Sorry – 925

Eccolo, il primo album dei Sorry. E curiosità ed attesa sono state ripagate. Il duo inglese con questo esordio “925” piazza ...

Matinee – Event Horizon

Grossi nomi in ballo per il nuovo album dei Matinée, band abruzzese da tempo emigrata a Londra. Chris Geddes dei Belle & Sebastian ha ...

Daniel Avery + Alessandro Cortini ...

Strane coincidenze: Daniel Avery e Alessandro Cortini pubblicano “Illusion Of Time”, album collaborativo in cantiere da anni, poche ore ...

Rustin Man – Clockdust

Paul Webb era il Talk Talk sfuggente, bassista contento anche solo di dare una mano (parole sue) al geniale Mark Hollis e a Tim ...