POM POKO
Birthday

[ Bella Union - 2019 ]
9
 
Genere: Sperimentale
 
2 Maggio 2019
 

Pom Poko! Direttamente dalla Norvegia con il loro debut album “Birthday”, 12 brani con un po’ di tutto, fuorché suoni cupi e atmosfere dark, come il loro paese d’origine potrebbe far presagire. Loro sono così composti: alla voce Ragnhild Fangel, Martin Miguel Tonne alla chitarra, Jonas Krøvel al basso e Ola Djupvik alla batteria. Si definiscono K-Punk, sono tra la ribellione del Punk e la disinvoltura del Pop e presto cavalcheranno i palchi dei festival più famosi.

Sono frizzanti e spumeggianti. Sono bitter, come quelle carammelline morbide un po’ pizzichine. Sono “allucineggianti”. Dalla prima canzone “Theme#1” fino all’ultima “Peachy” sono un’esplorazione sonora. “Theme #1″ è un continuo ritmo rimbalzante,”My Blood” ti culla tra la lieve e tenera voce della cantante Ragnhild Fangel, quasi come se una nuvola per un attimo si posasse su un soffice fiore, il tutto articoleggiato da una stridente chitarra elettrica. Si passa poi ad un suono più ruvido, più fuzzy con “Follow The Lights” più aggressivo come quello di “My work is full of Art”. Chitarra e batteria hanno un suono diretto pungente, mentre il basso amalgama voce e musica in un unica forte melodia. Se “Belong” si concentra di più su una sperimentazione dei suoni, dalla voce alle svariate sfumature della chitarra, “Crazy Energy Night” è veloce come una saetta nei cieli dei Caraibi. Rapida, ruvida e selvatica. “Birthday” è la canzone che racchiude l’essenza del gruppo. Acida, impertinente, diretta  e decisamente catchy!

“Daytripper” è inaspettata, un continuo piacevole contrasto di suoni. Ispidi e irruenti a suoni più soavi e pacati. Un effetto travolgente! Come “If You Want Me To Stay “, ti colpisce direttamente, dritto dritto in pancia! La conclusione dell’album  si avvolge attorno a “Peachy”  brano sognante e straniante.

Da questi quattro giovani musicisti aspettiamoci di tutto, come il loro primo album, sorprendete e inaspettato!
Ora sono in tour e la data più vicina all’Italia è in Germania, quest’autunno, sarebbe da risparmiare qualche soldo e andare a godersi un bel concerto assolutamente fuori dagli schemi!

Tracklist
1. Theme #1
2. My Blood
3. Follow The Lights
4. My Work Is Full Of Art
5. Blue
6. Belong
7. Crazy Energy Night
8. Birthday
9. Milk Trust
10. Daytripper
11. If You Want Me To Stay
12. Peachy
 
 

Pearl Jam – Gigaton

Sono abbastanza stufo di sentire da più parti certi commenti riguardo a band che farebbero meglio a ritirarsi in quanto non hanno più ...

Four Tet – Sixteen Oceans

Viaggi mentali – parte prima. Visti i tempi di semi – clausura forzata non resta che viaggiare col cervello. Il nuovo disco di Kieran ...

Roger Eno and Brian Eno – ...

di Luca Rigato Credo che i due fratelli Eno non abbiano bisogno di molte presentazioni. Non è neanche la prima volta che collaborano ...

Moaning – Uneasy Laughter

I Moaning, dopo i buoni riscontri ottenuti dal loro omonimo debutto sulla lunga distanza, uscito proprio due anni fa, ritornano questo ...

Ultraista – Sister

Viaggi mentali – parte seconda. Ci sono voluti otto anni agli Ultraísta per dare un successore all’esordio omonimo ma “Sister” ...