PULP: LA TOP 10 BRANI

 
Tags: ,
di
3 Maggio 2019
 

Jarvis Cocker ha in programma diverse date quest’estate (sarà anche in Italia, al TOdays Festival): solleticàti, e nostalgici, proviamo a buttare una top 10 della produzione a firma Pulp.

Scelgo, ancora una volta, l’ordine cronologico: in casi come questo, percorrere l’evoluzione della carriera, è quasi d’obbligo.

MY LIGHTOUSE

1983, da “It”

Ventenne, Jarvis esordisce con i suoi Pulp con questo album: il successo è lontano, lo stile è ancora tutto da costruire, ma il talento sembra esserci…

I WANT YOU

1987, da “Freaks”

Qualcosa si muove, e prende lentamente forma.

BABIES

1994, da “His ‘n’ Hers”

Il britpop sta nascendo, e i Pulp prendono, volenti o nolenti, l’onda lunga: “Babies” esce nel 1992 e accende i veri riflettori su Cocker e compagni.

COMMON PEOPLE

1995, da “Different Class”

“Different Class” è, a detta di tanti, il capolavoro dei Pulp: “Common People” a sua vola, diventa un inno del britpop tutto.

DISCO 2000

1995, da “Different Class”

A proposito di inni britpop…

BAR ITALIA

1995, da “Different Class”

Difficile trovare punti deboli a “Different Class”: più semplice celebrarlo. “Bar Italia” in chiusura, poi, è un gioiello.

UNDERWEAR

1995, da “Different Class”

Il tema della donna (e del voyeurismo) per Cocker è ai limiti della perversione: “Underwear” ce lo ricorda.

THIS IS HARDCORE

1998, da “This is Hardcore”

Jarvis Cocker si stacca dalla flotta britpop e con “This is Hardcore” prende spiazzanti traiettorie noir: la title track è un capolavoro senza tempo.

DISHES

1998, da “This is Hardcore”

<I am not Jesus though I have the same initials>: egocentrismo ne abbiamo?

THE TREES

2001, da “We Love Life”

Il giocattolo si sta rompendo, ma l’eredità che i Pulp lasceranno sarà pesantissima.

 

Neil Young: svelata la tracklist ...

Neil Young svela la tracklist della nuova raccolta di materiale di archivio. “Archives Volume 2”, che segue di circa 10 anni la ...

Bill Callahan – Gold Record

Il fu Smog Bill Callahan ritorna a noi dopo solo un anno dal precedente Shepherd In A Sheepskin Vest che aveva sancito il grande ritorno del ...

Arab Strap: la TOP 10 Brani

Sembravano ormai un ricordo del passato gli Arab Strap di Aidan Moffat e Malcolm Middleton (li abbiamo recensiti qui e qui) invece qualche ...

Oggi “Paranoid & ...

La storia si sa è un ciclo che finisce sempre per ripetersi, non completamente uguale a se stesso ma simile abbastanza da stimolare ...

Oggi “Blizzard of Ozz” di Ozzy ...

Di Ozzy Osbourne si è scritto e detto tutto e il contrario di tutto nel corso di più di cinquant’anni di onoratissima carriera. Un ...