PULP
La TOP 10 brani

 
Tags: ,
di
3 Maggio 2019
 

Jarvis Cocker ha in programma diverse date quest’estate (sarà anche in Italia, al TOdays Festival): solleticàti, e nostalgici, proviamo a buttare la lista dei migliori 10 brani della produzione a firma Pulp.

Scelgo, ancora una volta, l’ordine cronologico: in casi come questo, percorrere l’evoluzione della carriera, è quasi d’obbligo.

My Lighthouse
1983, da “It”

Ventenne, Jarvis esordisce con i suoi Pulp con questo album: il successo è lontano, lo stile è ancora tutto da costruire, ma il talento sembra esserci…



I Want You
1987, da “Freaks”

Qualcosa si muove, e prende lentamente forma.



Babies
1994, da “His ‘n’ Hers”

Il britpop sta nascendo, e i Pulp prendono, volenti o nolenti, l’onda lunga: “Babies” esce nel 1992 e accende i veri riflettori su Cocker e compagni.



Common People
1995, da “Different Class”

“Different Class” è, a detta di tanti, il capolavoro dei Pulp: “Common People” a sua vola, diventa un inno del britpop tutto.



Disco 2000
1995, da “Different Class”

A proposito di inni britpop…



Bar Italia
1995, da “Different Class”

Difficile trovare punti deboli a “Different Class”: più semplice celebrarlo. “Bar Italia” in chiusura, poi, è un gioiello.



Underwear
1995, da “Different Class”

Il tema della donna (e del voyeurismo) per Cocker è ai limiti della perversione: “Underwear” ce lo ricorda.



This Is Hardcore
1998, da “This is Hardcore”

Jarvis Cocker si stacca dalla flotta britpop e con “This is Hardcore” prende spiazzanti traiettorie noir: la title track è un capolavoro senza tempo.



Dishes
1998, da “This is Hardcore”

<I am not Jesus though I have the same initials>: egocentrismo ne abbiamo?


The Trees
2001, da “We Love Life”

Il giocattolo si sta rompendo, ma l’eredità che i Pulp lasceranno sarà pesantissima.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

I Smashing Pumpkins portano la loro ...

Gli Smashing Pumpkins stanno per pubblicare il loro nuovo triplo album, “ATUM”. La band inizia a scaldare i motori portando in ...

Peter Buck non se la spassa solo ...

I No Ones, l’incontro musicale “intercontinentale” tra Peter Buck dei R.E.M., Scott McCaughey (REM, The Baseball Project, ...

Oggi “Forever Now” ...

Quarant’anni fa veniva pubblicato “Forever Now”, terzo album degli inglesi Psychedelic Furs, il primo con cui la band di Richard ...

Oggi “Magic” di Bruce ...

È il quindicesimo anniversario dell’uscita di “Magic”. Quale migliore occasione per andare a togliere un po’ di polvere da un album ...

Oggi “Vol. 4” dei Black Sabbath ...

We wish to thank the great COKE-Cola Company of Los Angeles. Cosa si nasconde dietro questo singolare ringraziamento inserito nelle note di ...

Recent Comments