THE WEEKENDER: ASCOLTA GLI ALBUM DI VAMPIRE WEEKEND, BAD RELIGION, L7 (E MOLTI ALTRI…) USCITI OGGI

 
di
3 maggio 2019
 

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per prepararsi mentalmente all’imminente sospirato weekend se non quello di passare in rassegna le migliori album usciti proprio nelle ultime ore ?
I dischi attesi per mesi sono finalmente tra noi… buon ascolto

VAMPIRE WEEKEND – “Father Of The Bride”
[Columbia]

E’ stata lunga la strada che ha portato al nuovo album dei Vampire Weekend. Un percorso fatto di annunci, ritrattazioni, anticipazioni, speculazioni. Sta di fatto che ora ci siamo. È stato descritto come più americano (in termini di sound) dei precedenti album dei Vampire Weekend. I testi dell’album sono più diretti, ispirati alla cantante country americana Kacey Musgraves. Sharon O’Connell di Uncut ha scritto che la maggior parte delle canzoni dell’album si muove su queste coordinate: un ibrido R & B / soul-pop, pop classico ispirato a Paul Simon e art pop di facile presa.

BAD RELIGION – “Age Of Unreason”
[Epitaph]

Un manifesto musicale sull’attuale panorama politico: ecco come i Bad Religion presentano il loro nuovo album. In un mondo ancora pieno di anti-intellettualismo dilagante, disuguaglianza e oppressione il marchio sonoro e lirico di questi veterani ha ben ragione di esistere, assolutamente.

L7 – “Scatter The Rats”
[Blackheart Records]

Settimo album in arrivo per le L7, ferme ormai da una ventina d’anni. Le veterane alt-grunge, si sono formate nel 1985, tornano decisamente agguerrite (come sono sempre state, d’altra parte il movimento riot grrrl le ha sempre viste in prima fila). Avrà lasciato un segno tutta questa lunga pausa o certe cose non cambiano mai?

THE DREAM SYNDICATE – “These Times”
[Anti]

Interessante questa definizione che abbiamo trovato del nuovo album dei Dream Syndicate, che in questa “nuova vita” stanno davvero trovando una continuità e un tiro micidiale: Il loro nuovo album ‘These Times’ sembra un programma radiofonico a tarda notte che potresti aver sentito da bambino, va alla deriva nei sogni e ci si chiede il mattino dopo se qualcuno di questi sogni è stato reale.

BIG THIEF – “U.F.O.F.”
[4Ad]

A due anni di distanza dal sorprendente “Capacity” (leggi la recensione) torna la band capitanata dalla splendita Adrianne Lenker.
Registrato ai Bear Creek Studios di Woodinville, nella campagna dello stato di Washington, il nuovo disco è stato prodotto da Andrew Sarlo, già al lavoro con loro anche per i due precedenti LP.
Fare amicizia con l’ignoto… tutte le mie canzoni parlano di questo, ha spiegato la cantante e chitarrista se la natura della vita è il cambio e la temporaneità, preferirei essere sveglia in modo non confortevole in quella verità piuttosto che persa nella negazione.

EDITORS – “The Blanck Mass Sessions”
[Cooking Vinyl]

“The Blanck Mass Sessions”, apparso già in edizione speciale lo scorso 13 aprile per il Record Store Day, è la versione alternativa e più elettronica dell’ultimo disco della band “Violence” (leggi la recensione).
I brani contenuti rivivono ora in nuova forma svelando all’ascoltatore i segreti sul processo creativo dell’album che ha portato gli Editors in Top 10 .

FILTHY FRIENDS – “Emerald Valley”
[Kill Rock Stars]

Il ritorno del supergruppo!!! Corin Tucker (Sleater-Kinney), Peter Buck (R.E.M., Minus 5), Scott McCaughey (Minus 5, Young Fresh Fellows) e Kurt Bloch (Fastbacks, Minus 5), buttano fuori oggi il loro secondo LP.
Un pezzo di Sleater-Kinney e un pezzo di R.E.M. ( ma non solo ): serve altro per avventurarsi in un trekking chitarroso in questa “Emerald Valley” ?

FRANK CARTER & THE RATTLESNAKE – “End OF Suffering”
[International Death Cult]

Frank Carter è tornato!
L’ex-Gallows riprende in mano i Rattlesnakes e pubblica oggi il nuovo “End OF Suffering”
Prodotto da Cam Blackwood (George Ezra, Jack Savoretti) e mixato da Alan Moulder (Nine Inch Nails, Queens Of The Stone Age) il disco si arricchisce della presenza della preziosa chitarra di Tom Morello (Rage Against The Machine) sul brano “Tyrant Lizard King”.
Frank Carter & The Rattlesnakes saranno in tour dal mese di febbraio in tutta Europa. Previste due date italiane, il 25 marzo al Santeria Social Club di Milano e il 26 marzo al Locomotiv Club di Bologna.

DRAHLA – “Useless Coordinates”
[Captured Tracks]

E’ da qualche mese che vi consigliamo di segnarvi il nome di questi giovincelli di Leeds.
Oggi testiamo il nostro occhio lungo sul debut album rilasciato in queste ore per l’autorevole Captured Tracks.
L’impronta No Wave, la voce atonale della leader e chitarrista Luciel Brown, il caotico mix di sensazioni ed emozioni scaturito dai primi singolo ci avevano conquistato… vediamo se il magico incantesimo continua…

 

I Metronomy in Italia a marzo 2020

I Metronomy torneranno in Italia nel marzo del prossimo anno per una data a supporto del loro sesto album, “Metronomy Forever”, ...

Matt Berninger dei National insieme ...

Matt Berninger, cantante dei National, e Phoebe Bridgers si sono uniti per un brano che finirà nella colonna sonora di “Between Two ...

La figlia di Chris Cornell ...

Toni Cornell, figlia del leader e cantante dei Soundgarden Chris Cornell, ha condiviso il suo primo brano. “Far Away Places”, scritta da ...

E’ online l’ultimo live ...

Il concerto finale dei White Stripes si è tenuto al Snowden Grove Amphitheater di Southaven, Mississippi, 12 anni fa esattamente il 31 ...

Leonard Cohen: il 22 novembre esce ...

Il 22 novembre esce “Thanks for the Dance”, album postumo di inediti di Leonard Cohen, realizzato grazie all’impegno e alla passione ...