GANG OF FOUR
Happy Now

[ Gill Music - 2019]
5
 
Genere: Synth Pop, Electro Rock
 
di
6 maggio 2019
 

Puntare sull’effetto nostalgia ormai è all’ordine del giorno, specie per chi cerca di racimolare un po’ di attenzione (leggasi, due soldini).

Riaccendiamo quindi l’insegna Gang of Four, seppur dei vecchi Gang of Four ci sia rimasto solo Andy Gill (che peraltro produce l’album con la propria etichetta)? Ma sì.

Annodiamo qualche ritornello e qualche melodia intorno ad un reticolato elettronico, per quanto apparentemente sconclusionato e piuttosto povero di spessore? Andiamo.

Proviamo ancora qualche incursione nel funk, nell’effettistica, nell’industrial più sintetico, nel cyber punk – che fa tanto giovane- ma con niente di niente che sia degno di nota o futura (nemmeno prossima) memoria? Vai.

Continuiamo col delineare un bello spaccato su quanto sia decotta e cacotopica la società attuale e, tanto che ci siamo, condiamo il tutto con una sincera vena invettiva contro (la moglie di) Trump, che non guasta mai? Perché no, avanti tutta.

Ci poteva forse essere un modo migliore di festeggiare i 40 anni di un grandissimo lavoro quale fu “Entertainment!”? A voi la riposta. Affermativa.

Credit Foto: Leo Cacket

Tracklist
1. Toreador
2. Alpha Male
3. One True Friend
4. Ivanka (My Name On It)
5. Don't Ask Me
6. Change The Locks
7. I'm A Liar
8. White Lies
9. Paper Thin
10. Lucky
 
 

B Boys – Dudu

La scena musicale DIY di New York non conosce il significato delle parole penuria o scarsità, non dobbiamo di certo annunciarlo noi: ...

Bon Iver – i,i

Il progetto Bon Iver era nato come l’espressione non di un leader all’interno di un progetto condiviso, ma come progetto cantautorale. ...

King Gizzard and the Lizard Wizard ...

Prima o poi doveva succedere, era scritto nella carne putrida e nelle carcasse di un ratto in decomposizione che sarebbero passati a far ...

The Hold Steady – Thrashing ...

Sono passati oltre cinque anni dall’album più recente degli Hold Steady, “Teeth Dreams”, uscito a marzo 2014: effettivamente è un ...

Ride – This Is Not A Safe ...

Ricordo nitidamente di aver letto (altrove, ça va sans dire) un paio d’anni fa una recensione, composita nel lessico quanto scevra ...