WY
Softie

[ Autoproduzione - 2019 ]
8
 
Genere: synth-pop, alt-pop
Tags:
 
8 Maggio 2019
 

Il mondo di Ebba e Michel è ancora pieno di dubbi, paure e momenti altalenanti, ma questa volta la necessità del duo di Malmö sembra quella di aprire maggiormente la propria emotività anche agli ascoltatori, abbandonando (in parte) l’introspezione struggente del precedente “Ok”. Ne risulta così un disco sempre intriso di quella malinconia nordica che, a tratti, emerge prepotente, ma anche vivace, rumoroso e incalzante ritmicamente, come non eravamo abituati a sentire dagli Wy.

La band, a conti fatti, non perde la capacità di guardarsi dentro, ma aggiunge un tono synth-pop e wave che favorisce maggiore empatia di quanto non accadesse con il primo album: l’ascoltatore così si sente subito coinvolto maggiormente, non prende il distacco da quanto ascolta e, anzi, sembra partecipare (e fraternizzare) a queste difficoltà che la coppia affronta, spesso, con un mezzo sorriso agrodolce sulle labbra.

Strutture melodiche ben congegnate, la voce di Ebba, sempre più versatile, una produzione che si fa più professionale. Se volevano sorprenderci, beh, lo hanno fatto!

Tracklist
1. Tired I
2. Softie
3. Pavements
4. Swedish Summer
5. Tired II
6. Cope
7. New Dog
8. Have You Ever Been In Love?
9. Adore You
10. Twenty-two Dreaming
11. Tabs
 
 

Colombre – Corallo

Quando voglio bene ad un disco, ad un artista, aspetto e temporeggio sempre prima di parlarne in un modo che possa sembrare sensato, in ...

Sorry – 925

Eccolo, il primo album dei Sorry. E curiosità ed attesa sono state ripagate. Il duo inglese con questo esordio “925” piazza ...

Matinee – Event Horizon

Grossi nomi in ballo per il nuovo album dei Matinée, band abruzzese da tempo emigrata a Londra. Chris Geddes dei Belle & Sebastian ha ...

Daniel Avery + Alessandro Cortini ...

Strane coincidenze: Daniel Avery e Alessandro Cortini pubblicano “Illusion Of Time”, album collaborativo in cantiere da anni, poche ore ...

Rustin Man – Clockdust

Paul Webb era il Talk Talk sfuggente, bassista contento anche solo di dare una mano (parole sue) al geniale Mark Hollis e a Tim ...